Il Pd molla Bianco ma lui si candida ugualmente con Catania 10+

Enzo Bianco rompe gli indugi e scende in campo, come preventivato. Inseguendo la quinta sindacatura, al di là di inchieste e roventi polemiche. “Amo questa città che ho cercato di aiutare e penso che posso farlo ancora..”, spiega ai giornalisti convocati in metropolitana e poi “trasportati” in tour su un convoglio fuori servizio. Il Pd di Sammartino e Sudano lo ha mollato da tempo ma anche quello di Raciti (dimissionario) Capodicasa, Crisafulli Cracolci e soci. Facce nuove con Bianco? Sconosciute o quasi. Ecco Rosario Fassino un giovane di 23 anni che ha frequentato l’istituto omnicomprensivo di Librino, Antonino Arrigo un pensionato che a cura la spiaggia di San Giovanni Li Cuti (ha ricevuto recentemente l’Elefantino d’oro). E ancora Patrizia Lucio, guida turistica di Catania. Con Bianco anche Gabriele La Spina studente universitario e due precari del bacino prefettizio.
Bianco ha elencato ai giornalisti quello che in 5 anni ha fatto e ha annunciato di voler continuare a farlo con una squadra nuova: “Presento questa candidatura con queste persone. E’ con loro che voglio lavorare…”, ha affermato Bianco, che poi ha lanciato messaggi chiari anche alle forze di destra e persino al MoVimento 5 Stelle. “Non devo fare carriera – ha chiosato Bianco – il mio impegno non ha ambizioni personali e lavorerò in modo da fare di Catania quella che ho immaginato nel mio programma Catania 10 +”.