Catania-Juve Stabia conoscendo il risultato di Lecce e Trapani… Il big match Catania-Trapani su RaiSport lunedì 23 aprile

Il sogno della Serie B è sempre più nitido per il Catania. Dopo le vittorie riportate contro la Paganese per 6 a 0, a Catanzaro col risultato di 0-4 e il conseguente rallentamento del Lecce (2 punti in tre partite…), il morale è arrivato alle stelle.

In questo momento gli etnei con il Trapani sono le capolista virtuale del Girone C: l’inatteso stop del Lecce, che sabato scorso ha pareggiato contro il Siracusa (1-1) e prima ancora ha perso contro Casertana e Juve Stabia, ha ridotto a due sole lunghezze il vantaggio sul Catania che però ha già osservato, al contrario proprio dei salentini, il suo turno di riposo e ha quindi disputato una gara in meno. Il Lecce detiene, quindi, il primato in classifica, ma a quota 65 punti, davanti a Catania e Trapani a quota 63.

Tornando al calendario, lunedì 9 aprile, alle 20.45, il Catania affronterà la Juve Stabia allo stadio Angelo Massimino. Un match importantissimo, che richiederà la presenza di un pubblico appassionato e rumoroso sugli spalti.

Le dirette avversarie, Trapani e Lecce, giocheranno invece domenica alle 14.30 in trasferta: rispettivamente in casa di Virtus Francavilla e Reggina. Gli etnei potranno, quindi, scendere in campo con maggiore cognizione di causa conoscendo i risultati delle dirette avversarie.

Adesso che tutta la tifoseria è chiamata a svolgere un ruolo importante e a riempire le gradinate, emerge qualche voce fuori dal coro: addirittura c’è chi preferisce continuare a disertare lo stadio in segno di protesta verso la proprietà del Catania. Si tratta di voci isolate, che non trovano il consenso di molti altri sportivi: “Alcuni non vanno allo stadio a causa della proprietà? Francamente è solo una scusa”, ha commentato Francesco. Davide spiega: “Continuerò ad andare allo stadio con o senza Pulvirenti, con o senza Lo Monaco, con o senza Lucarelli, con o senza 12.000 tifosi”.

Al netto di qualche polemica, l’entusiasmo dei tifosi catanesi è altissimo: “Lucarelli non sarà Fabio Capello, ma almeno permette alla squadra di essere ancora vicina al sogno”, svela Gabriele.

Sergio, abbonato alla tribuna B, è molto ottimista: “Fiducia a Lucarelli e a questi ragazzi. Se lunedì vinceremo contro la Juve Stabia, saranno cavoli amari per il Lecce. Loro sì che hanno grossi problemi nello spogliatoio da risolvere”. La moglie di Sergio, Antonella, lo è ancora di più: “L’unica cosa che conta è vincere insieme queste 5 battaglie. Se malauguratamente non dovessimo riuscirci, combatteremo insieme anche nei playoff. A fine stagione tireremo le somme, ma ora concentriamoci sulla gara di lunedì…”.

Ci credono davvero i tifosi. E si spera che la fiducia riposta sulla squadra e sull’allenatore venga ripagata con il massimo impegno sul campo: basta vincere le 5 gare restanti per accedere matematicamente alla Serie B. E lo sanno pure a Trapani…A proposito di Catania-Trapani, la partita si giocherà lunedì 23 aprile alle 20.45 con diretta su Raisport.