Salastampa, amara analisi sul Catania e Lucarelli. Bene pallanuoto, basket e volley

A Salastampa è amara la considerazione sul momento che sta attraversando il Catania, soprattutto in funzione dei playoff. I rossazzurri sconfitti a Matera 2-1 stanno rifiatando oppure sono realmente stanchi nella testa e nelle gambe? “Servirebbe uno psicologo che provi a recuperare le forze mentali necessarie per questo incandescente finale di stagione…”, afferma Graziella Zitelli, psicologa dello sport. “Solo Lucarelli potrà indicare la strada maestra, nessuno meglio di lui conosce alla perfezione gli equilibri dello spogliatoio. Tutto questo con la collaborazione della società, sempre attenta e presente come ha dimostrato dopo il ko a Monopoli… “, rileva Maurizio Pellegrino. “Ma cosa ha espresso concettualmente in campo il Catania sotto il profilo del gioco in questa stagione…”, si chiede non trovando risposta, il dott. Antonio Ferdinando Pulvirenti che individua in Lucarelli e in alcuni passaggi di mercato i punti deboli della stagione. “Il Matera ha avuto più voglia del Catania, la questione è semplice semplice, sono preoccupato in vista del mini campionato, questa squadra mentalmente sembra aver mollato dal match con la Juvestabia finito in parità…”, sottolinea il collega Salvo Trovato che ha seguito il match di Matera sul web. Davvero interessante l’aver riproposto l’inchiesta della trasmissione “Non è l’Arena” di Giletti, sul calcio marcio in Italia, con pseudo procuratori che ingannano i genitori dei calciatori in erba, costringendoli a pagare cifre importanti per provini e stage che non portano da nessuna parte, “la colpa è dei genitori che credono di avere in casa Ronaldo e Messi e sono disposti a pagare…”, aggiunge Pulvirenti. “Ma non criminalizziamo tutti procuratori…”, suggerisce Pellegrino.

Raggiante Igo La Mantia, vicepresidente della Seleco Nuoto Catania di A1 maschile: “Il successo sulla Florentia di misura ci fa capire che siamo una squadra importante, tecnicamente forte e con grosse potenzialità: se battiamo la Lazio (la partita già giocata e vinta dovrà essere ripetuta per un errore dei giudici di gara, ndr) potremmo addirittuta disputare i playoff scudetto, roba da far girare la testa per una matricola: onore al merito alla società, al tecnico Peppe Dato, alla squadra, compresi i numerosi giovani, e a tutto l’ambiente…”. In questi giorni peraltro alla piscina Francesco Scuderi si sta ricordando un’altra figura indelebile della storia della Nuoto Catania, Tommaso D’Arrigo: con un torneo nazionale under 15 che mette in evidenza i migliori talenti italiani.

Trattiene invece il fiato Natale Aiello, presidente della Messaggerie Bacco Catania: “Trattengo il fiato perchè giovedì 3 maggio alle 20.30 al PalaCatania saremo al bivio, perchè solo vincendo con il Club Italia Roma, andremo in gara 5 per salvare la Serie A2. la città? Sì, ci credo: c’è bisogno di tempo, c’è bisogno di pazienza. L’esonero di Rigano? La squadra aveva bisogno di una scossa dopo il ko in gara 1 contro il Club Italia, la mia stima verso Rigano resta immutata…”.

In studio a Viagrande Studios, anche Maurizio Grasso, cuore dell’Adrano basket (impegnato per la promozione in C contro Acireale), che elogia la Polisportiva Alfa (che in gara 1 della finale regionale ha travolto Palermo): “Grande organizzazione: bravo il presidente Nico Torrisi, ottimo il lavoro del direttore generale Carmelo Carbone così come quello dei tecnici: in particolare mi piace sottolineare che Davide Di Masi ha fatto una scelta lungimirante. Quale? Quella di proteggere le giovanili, chiedendo espressamente di occuparsene in maniera dettagliata senza essere distratto dalla prima squadra. Per me l’Alfa andrà in B: con due fuoriclasse come Gottini e Agosta, non la fermerà nessuno: e poi volete mettere? Il piacere di assistere a una gara di Serie B a Catania, finalmente…”. Significativa l’iniziativa del 3 maggio presentata dalla psicologa Zitelli…”State of mind, ciclismo e psiche”, convegno che si svolgerà al Plaza Hotel di Catania ispirato all’edizione 101 del Giro d’Italia, organizzato dall’ordine degli psicologi della Regione siciliana. A Salastampa anche un servizio di canoa polo sul campionato di A1 maschile e femminile.