Gara 2 Playoff di Serie B, Etna Waterpolo – RN Crotone: alle 16.30 in vasca

L’attesa è finita ma l’adrenalina sale alle stelle.
L’obiettivo si chiama Serie A2. E non è mai stato tanto vicino prima d’ora per i ragazzi dell’Etna Waterpolo.
E’ la squadra più giovane della Serie B e fino allo scorso novembre non era affatto consapevole dei propri mezzi, ma domani, alle 16.39 affronterà la Rari Nantes Crotone per la gara 2 della finale dei playoff di Serie B di pallanuoto maschile, in programma al PalaZurria di Catania.
L’Etna Waterpolo si giocherà il tutto per tutto in quella che sarà l’ultima partita di questa stagione tra le mura di casa. Dopo la sconfitta subita sabato scorso alla Piscina Olimpionica di Crotone (risultato complessivo di 11-4 per i calabresi), gli etnei, sotto l’egida del tecnico Manlio Mentesana, dovranno scendere in vasca con il coltello tra i denti e fare tremare l’avversario. La vittoria, anche con un solo gol di scarto, consentirebbe all’Etna Waterpolo di accedere alla gara 3 di sabato 30, lo spareggio che deciderebbe una volta per tutte la vincitrice della finale. In caso contrario, il sogno dei catanesi si fermerebbe domani.
Questi ultimi punteranno sulla giovanissima età, sullo strapotere atletico, sulla preparazione mentale e sul fortissimo entusiasmo. La RN Crotone vanta certamente giocatori di altissimo calibro, come Bezic e Namar, giocatori che hanno militato in Serie A1, ma la media d’età della squadra calabrese è alta. Un fattore che giocherà a favore dell’Etna Waterpolo.
Famiglie, amici, ragazzi delle giovanili e tanti altri sportivi sono pronti a riempire gli spalti del PalaZurria, sono pronti a tifare a gran voce una squadra che fino a gennaio non pensava di potere arrivare in finale. Una squadra che, giorno dopo giorno, partita dopo partita, prova con tutte le sue forze a mantenere alto il nome della pallanuoto catanese.