Catania, fermento mercato: addio Russotto, ecco Ciancio ma siamo appena all'inizio!

Catania scatenato sul mercato. Fermento al quartier generale di Torre del Grifo con Pietro Lo Monaco e Christian Argurio pronti a chiudere entro fine luglio i colpi migliori, in modo da dare sin da subito al nuovo tecnico etneo, Andrea Sottil, la possibilità di lavorare in ritiro (il raduno scatterà domani 13 luglio) con una rosa ampia e vicina già all’organico definitivo. Completate le prime operazioni in uscita, non saranno più a Catania i vari Djordjevic, Martinez e Mazzarani (svincolati), Caccavallo, Porcino e Rizzo (tutti e tre a fine prestito). La notizia della risoluzione contrattuale con Andrea Russotto ha infiammato la piazza rossazzurra nel dibattito tra favorevoli e contrari all’addio del fantasista e le cessioni ormai prossime di Bogdan e dei giocatori “scaricati” dall’addì come Marchese richiedono interventi immediati nel classico gioco delle pedine tra chi esce e chi entra. Bisognerà valutare alcune situazioni particolari come quelle dei rientranti dai prestiti (Caccetta e Pozzebon), di Barisic, richiesto in Serie B, ma anche Di Grazia (rinnovo ancora non firmato dall’estroso esterno offensivo che potrebbe vedere il campionato del Catania dalla tribuna per tutto l’anno), e Fornito. Insomma, tanto ancora da valutare e definire. Sembra essere invece più chiaro il piano relativo ai calciatori in entrata. Tommaso Silvestri è già a tutti gli effetti un nuovo tassello della difesa catanese, così come Simone Ciancio, appena ufficializzato l’approdo sotto l’Etna del terzino dentro ormai ex Lecce che ha firmato un contratto fino al 2020, mentre altri giocatori sono prossimi a vestire la maglia della squadra dell’elefante. Da Alessandro Marotta, attaccante mortifero in area di cui i tifosi etnei ricordano il nome, in particolare per la semifinale di andata dei playoff col Siena dello scorso anno, a Federico Angiulli, centrocampista tutto grinta e qualità in arrivo da Terni, nomi di categoria e giocatori di razza per tentare ancora la scalata per la cadetteria. Ma non solo! Osservati speciali, alcuni under potrebbero presto essere ufficializzati, così come si starebbe tentando un colpo ad effetto per l’attacco direttamente dalla Serie B. Insomma, la dirigenza rossazzurra ha ben chiaro in mente cosa fare per allestire una squadra che possa stavolta letteralmente “ammazzare il campionato”… Campo permettendo. (nella foto Simone Ciancio)