Motori, si preannuncia una Monti Iblei da record

La grande novità 2018 prevede una rinnovata ed ancor più salda “joint venture” organizzativa tra il Team Palikè Palermo ed il Comune di Chiaramonte Gulfi. La cronoscalata automobilistica ospite nella cittadina del Ragusano ‘dell’Olio e dei Musei’ mantiene inalterata la validità per il Tivm, il Trofeo Italiano Velocità Montagna girone Sud nonché per il Campionato siciliano Velocità in salita AciSport 2018 e per lo Challenge AssoMinicar in Salita 2018. Confermata inoltre la sfida riservata alle Autostoriche, valida per il Campionato regionale Salita per la categoria. Invariato il severo percorso di gara, 5,500 km, articolato sulla s.p. 7 tra Comiso, “Roccazzo” e Chiaramonte Gulfi

Marsala, 23 luglio – Si aprono proprio in queste ore le iscrizioni in vista della 61a Salita dei Monti Iblei, la classica automobilistica destinata a far riaccendere i motori, nella cittadina del Ragusano conosciuta in tutto il territorio nazionale (ed anche oltre) per il suo superbo Olio d’oliva “dop” e per i suggestivi Musei, nel weekend compreso tra venerdì 24 e domenica 26 agosto. Tutti i migliori specialisti siciliani e dell’Italia meridionale hanno intanto manifestato il loro interesse a partecipare alla sfida, che si avvale di un percorso di gara di grande selettività e di un contesto paesaggistico, storico, culturale ed enogastronomico d’indubbio interesse, sia a livello regionale sia nazionale.

La 61a Salita dei Monti Iblei ha mantenuto invariata pure per quest’anno l’autorevole validità per il Tivm girone Sud, il Trofeo italiano velocità montagna (anticamera per il Tricolore della specialità), del quale costituirà la 10a prova stagionale, nonché per il Campionato siciliano Velocità in salita AciSport 2018 (si tratta della terza tappa in calendario) e per lo Challenge AssoMinicar Salita 2018 (approdato alla nona prova stagionale). Confermata la sezione riservata alle Autostoriche, sempre con validità per il Campionato siciliano Salita AciSport di specialità, di cui costituisce il quarto appuntamento dell’anno.

La vera novità dell’edizione numero sessantuno della Salita dei Monti Iblei è però rappresentata da una nuova e rinsaldata “joint venture” organizzativa, volta ad assicurare alla corsa in salita le migliori condizioni logistiche e di sicurezza. Ad affiancare da quest’anno nella gestione dell’evento la ultratrentennale esperienza assicurata sul territorio dal Team Palikè Palermo (con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito) sarà il Comune di Chiaramonte Gulfi in prima persona. La locale Amministrazione comunale, coordinata dal sindaco, on. Sebastiano Gurrieri, non ha inteso solamente concedere il patrocinio alla gara di casa, ma ha assunto a 360° il ruolo di co-organizzatore della stessa, facendosi carico di tutti gli onori e gli oneri inerenti alla parte logistica e tecnica, di concerto con il Team Palikè.

Ad assistere l’operato del sindaco Gurrieri sarà inoltre il vice sindaco di Chiaramonte Gulfi, Paolo Battaglia, a sua volta sostenuto dalla Giunta comunale della cittadina iblea, al completo. Rilevante sarà poi l’azione di appoggio alla corsa in salita esercitata dal Libero consorzio comunale (ex Provincia regionale di Ragusa) nonché dai vertici del Distretto turistico degli Iblei.

Autentico “mattatore” delle ultime edizioni della Salita dei Monti Iblei è il veloce catanese Domenico Cubeda, il quale ha inanellato un devastante “poker” consecutivo di vittorie sull’asfalto di Chiaramonte Gulfi tra il 2014 ed il 2017; prima al volante dell’ormai “pensionata” Osella PA2000 Honda, lo scorso anno (con record annesso), al debutto con la più performante Osella FA30 Zytek preparata da Paco74 Corse per la parte telaistica e curata da Renato Armaroli per quanto concerne il poderoso motore da 3000 c.c. Cubeda si è appena aggiudicato la sua prima gara nel Civm 2018, il Campionato italiano della specialità, la Salita Morano-Campotenese, nel Cosentino, terza sua affermazione stagionale dopo Sortino e Giarre.

A completare il podio alle spalle di Cubeda, lo scorso anno, furono per la terza stagione consecutiva i forti marsalesi Vincenzo e Francesco Conticelli, padre e figlio, rispettivamente su Osella PA 30 Zytek e Osella PA2000 Honda, mentre tra le Autostoriche il miglior crono di riferimento venne fatto registrare dall’esperto preparatore di Marineo (PA) Ciro Barbaccia, con l’ammiratissima e potente Stenger ES861 a motore Bmw 2.5, a sua volta dominatore nel 4° Gruppo. Negli altri Raggruppamenti, successi per il catanese Salvatore Spinelli (nel Primo, su Alfa Romeo Giulietta SZT), per il trapanese (di Custonaci) Alberto Santoro (nel Secondo, su Alfa Romeo Giulia GTAM) e per il ragusano (di Comiso) Franco Corallo, con la poderosa Alfa Romeo Giulia Gta (nel Terzo Raggruppamento).

Nessuna sostanziale novità ha riguardato quest’anno il tradizionale e selettivo percorso di gara della lunghezza pari a 5,500 km. La 61a Salita dei Monti Iblei (ospite in un territorio nel quale, secondo la secolare tradizione gastronomica siciliana, si “magnifica il porco”), si disputerà ancora sul tortuoso ed a tratti velocissimo tracciato articolato lungo una sezione della strada provinciale 7, compresa tra il territorio di Comiso, la celebrata frazione di Roccazzo e Chiaramonte Gulfi (con “intersezione” sulla s.p. 108).

Lo “start” è individuato nelle immediate adiacenze della zona artigianale del paese, la bandiera a scacchi verrà sventolata in prossimità del centro abitato di Chiaramonte Gulfi, non lontano dalla via Togliatti, non prima che i concorrenti protagonisti della salita cronometrata abbiano attraversato una parte della Circonvallazione, sulla strada provinciale 8.

Il percorso presenta un dislivello inteso tra partenza ed arrivo pari a 410 metri, con pendenza media calcolata al 6,68%. “Icona” e simbolo della Monti Iblei sarà ancora una volta l’edicola votiva “quadrifronte” sita in contrada Quattro Cappelle, a poche centinaia di metri dall’ingresso della cittadina.

Le rituali verifiche sportive e tecniche per i concorrenti e le vetture saranno ospiti nel “cuore” del centro storico del paese ragusano, nel pomeriggio di venerdì 24 agosto.

Le prove ufficiali della 61a Salita dei Monti Iblei rimangono invece fissate per l’indomani, sabato 25 agosto, su due manche. Il semaforo verde per la prima delle due salite cronometrate si accenderà domenica 26 agosto. A seguire Gara 2, che contribuirà a stilare le classifiche definitive. La centralissima piazza Duomo ospiterà il parco chiuso con le vetture schierate a fine manifestazione, a due passi dal Municipio, proprio dinanzi la Basilica di Santa Maria La Nova, Chiesa madre di Chiaramonte Gulfi. La premiazione dei vincitori chiuderà l’edizione 2018 della cronoscalata iblea.

Ulteriori informazioni e curiosità sulla 61a Salita dei Monti Iblei potranno comunque essere facilmente reperite in qualsiasi momento da addetti ai lavori ed appassionati di motori sul sito internet ufficiale del Team Palikè Palermo: http://www.palike.it/smontiiblei.html oppure su Facebook: http://www.facebook.com/nicola.palike, http://www.facebook.com/events/61°SalitadeiMontiIblei ed ancora http://www.facebook.com/salitadeimontiblei. Altre informazioni sono reperibili su #61salitadeimontiblei, su Twitter, all’indirizzo: @FlavioLipani e su Linkedin, al medesimo indirizzo. Per tempi e classifiche “live” si potrà consultare il sito internet ufficiale della Federazione italiana Cronometristi: http://www.ficr.it . (nella foto Alberto Santoro)