Nuova stagione del Basket: vi presentiamo le siciliane…

Si scaldano i motori per la stagione 2018/2019 di pallacanestro. E la Sicilia è pronta per scendere in campo con numerose e ambiziose società. Si prevede un campionato in salita per l’Orlandina Basket, che lo scorso maggio ha salutato la Serie A1 con 14 punti ma che quest’anno punta a riconquistarla. Il nuovo coach, Marco Sodini, ha caricato l’ambiente e delineato gli obiettivi per i biancoazzurri: “Porterò il Capo d’Orlando nella serie che merita”, ha tuonato l’allenatore toscano.

La prima gara di questa stagione in A2, in programma il 7 ottobre, vedrà l’Orlandina sfidare un’altra siciliana: la Fortitudo Agrigento. Un club, quello della Valle dei Templi, che conosce molto bene questo campionato e che ha condotto un mercato importante per i piani di mister Ciani: “Obiettivo? Mi aspetto che tutti aggiungano qualcosa in più”. Un inizio travolgente, dunque. Un derby che non risparmierà emozioni agli appassionati siciliani di pallacanestro.

Ma non è finita. Anche la Pallacanestro Trapani è pronta a deliziare i palati di chi segue la Serie A2 maschile. Il club gareggerà in questa serie per il sesto anno consecutivo e si sta già allenando per la prima sfida contro la Eurobasket Roma, in programma il 7 ottobre.

Altrettante le siciliane che giocheranno in Serie B. A rappresentare Catania ci sarà la neopromossa Polisportiva Alfa Catania. Mercoledì scorso i rossazzurri hanno ripreso gli allenamenti sotto l’egida del tecnico Andrea Bianca e degli assistenti Carlo Costa e Aldo Calabrese. Anche in Serie B l’esordio sarà tutto made in Sicily: il 7 ottobre l’Alfa sfiderà in trasferta la Polisportiva Costa d’Orlando di Capo d’Orlando.

Ad affiancare i due club nella serie cadetta ci sarà un’altra siciliana: la Green Basket Palermo, allenata da Marco Verderosa. Grande assente, invece, il Basket Barcellona di Barcellona Pozzo di Gotto. Dopo aver perso la finale playoff contro la Virtus Cassino, che avrebbe permesso ai barcellonesi di salire in A2, la società ha deciso di rinunciare alla partecipazione al prossimo campionato di Serie B, lasciando spazio alla costituenda Nuova Cestistica Barcellona. Una vicenda che sicuramente andrebbe approfondita.

Cambia il discorso sul versate femminile. Nella Serie A1 di basket femminile, come da tradizione, sarà la prestigiosissima Virtus Eirene Ragusa ad omaggiare la Sicilia.

L’amara sconfitta subita il 13 maggio contro la Famila Schio, che avrebbe permesso alle ragusane di aggiudicarsi il tricolore, sarà un stimolo in più per fare ancora meglio quest’anno.

Prima giornata in trasferta per la Virtus Eirene, che il 6 ottobre sfiderà la GEAS di Sesto San Giovanni. Esordio in casa, al Palaminardi, previsto invece per il 14 ottobre, contro la Reyer Venezia. A tal proposito, il coach Gianni Recupido ha dichiarato: “Le prime sei giornate di campionato saranno veramente toste”. Ma, si sa, le siciliane sono abituate a calcare palcoscenici importanti.

Sarà, invece, la ASD Giovanni Verga di Palermo a rappresentare la Sicilia nella Serie A2 di basket femminile. Nella prima giornata, in programma il 29 settembre, le palermitane sfideranno in casa la Nico Basket femminile di Pistoia.

Ad affrontare la Serie B di basket femminile si prepara, invece, la Rainbow Catania Basket, che, in vista dei nuovi obiettivi, ha da poco rinnovato l’assetto societario per una maggiore crescita del club. Le rossazzurre riprenderanno la preparazione precampionato il 27 agosto.

Numerosissime, dunque, le realtà siciliane del basket. Le società investono molto nei settori giovanili, puntano sulla crescita delle nuove promesse per portarle ad alti livelli. E’ un movimento in continua evoluzione, che, è evidente, dà ogni anno i suoi frutti.