Catania, quanto fermento attorno al volley: nuove sinergie, nuovi orizzonti…

E’ cominciata ufficialmente la nuova stagione di volley 2018-19. Squadre già a lavoro in vista dell’inizio dei campionati che prenderanno il via nel secondo weekend di ottobre.

Tante conferme nel capoluogo etneo a cominciare dalla Messaggerie Catania, che disputerà per il secondo anno consecutivo il campionato di Serie A2 grazie alla riforma approvata dalla Lega Pallavolo Serie A: il provvedimento sancito dalla Lega prevede infatti la partecipazione di ben 28 squadre al campionato, quattro in più rispetto alla passata stagione; a beneficiarne è stata proprio la società del presidente Natale Aiello (nella foto), ripescata dunque in Serie A2 e pronta adesso ad una nuova avventura assieme ai calorosi sostenitori rossazzurri.

La Volley Catania farà il suo esordio in campionato domenica 14 ottobre nel match casalingo contro la Tinet Prata di Pordenone: banco di prova importante per i ragazzi di mister Puleo, i quali dovranno cercare di partire con il piede giusto sfruttando anche il -mai banale- fattore campo contro la neopromossa formazione friulana. Anche quest’anno coach Puleo potrà contare sul forte palleggiatore argentino Juan Ignacio Finoli, oltre che sul capitano della nazionale cilena Dusan Bonacic, mentre le cosiddette “scommesse” da parte della società per la nuova stagione rispondono ai nomi di Francesco Pricoco (promosso al ruolo di libero titolare) e dei nuovi arrivati Mazza e Porcello.

Grande attenzione anche a livello giovanile da parte della Volley Catania, come dimostra il sodalizio con la Gupe Volley, squadra militante in terza divisione e che avrà il compito di valorizzare la linea verde. Non una semplice collaborazione, bensì una vera e propria unione sotto il nome di “Volley Catania Gupe”, come spiegato dal presidente Aiello ai nostri microfoni: “Assieme alla società Gupe abbiamo deciso di puntare sul fattore squadra; siamo entrati sin da subito in sintonia con il presidente Andrea Lo Faso, il professore Fabrizio Petrone ed il direttore Massimo Smario poiché, proprio come noi, vivono la pallavolo con profonda passione. Insieme stiamo cercando di fare qualcosa di davvero importante per la pallavolo catanese, abbiamo gettato le basi per un ambizioso progetto a lungo termine”. “Dare spazio ai giovani” dunque, una politica sportiva già adottata da un’altra società catanese: la Roomy78. Il team del direttore tecnico Giovanni Barbagallo (tecnico azzurro) è reduce da uno splendido settimo posto raggiunto alle finali nazionali U14 maschili che si sono svolte proprio nella città di Catania.

Giovedì 6 settembre, peraltro, la Roomy ha organizzato unh’edizione speciale dei premi Antonio Barbagallo, un vero gran gala della pallavolo che sarà celebrato a partire dalle ore 20.00 nella splendida cornice di Palazzo Platamone a Catania. Da quest’anno Pippo Leone sarà il punto di riferimento relativamente al marketing e all’immagine della società.

Progetti e ambizioni anche per quanto riguarda il volley femminile: prosegue per il terzo anno consecutivo la collaborazione tra la scuola di pallavolo Roomy e la Planet Strano Light, reduce quest’ultima dalla deludente annata 2017-18, conclusasi con la retrocessione in Serie B2. “Rialzare la china” è l’imperativo numero uno in casa Planet, con la squadra del neo proprietario Giuliano Lombardo che esordirà nel nuovo campionato il 14 ottobre in casa dell’Ultragel Ard Palermo. Ai nastri di partenza del girone I del campionato di Serie B2 -lo stesso della Planet Pedara- vi sarà anche la Kondor Volley. Grande entusiasmo in casa Sifi Kondor, con la società del presidente William Munzone che potrà contare sull’esperienza di Agata Licciardello nel ruolo di direttore tecnico del settore giovanile, dopo aver allenato le ragazze della prima squadra nella passata stagione. La Kondor farà il suo debutto in campionato contro il Volley Terrasini davanti ai propri tifosi, nella speranza di ottenere subito una preziosa vittoria.

Catania e la pallavolo, un amore sempre più grande. Il capoluogo etneo è pronto a vivere un’altra grande stagione sportiva.