Catania cinico e spietato: quinta vittoria di fila fra campionato e coppa

Il Catania c’è. Ed è buona anzi ottima la prima al “Massimino” dei rossazzurri di Andrea Sottil. Davanti a 10.000 spettatori il Catania si impone sui calabresi della Vibonese con un rotondo 3-0, conquistando così la seconda vittoria in due partite di campionato. In realtà è la quinta vittoria di fila, se si considerano le tre vittorie in Coppa Italia: 3-0 al Como, 3-1 al Foggia (allo Zaccheria) e 2-0 al Verona (reti di Silvestri e Marotta). Un Catania dunque convincente, con il collaudato 4-2-3-1, trascinato dal suo capitano Marco Biagianti, abile ad aprire le marcature al 27’ con un colpo di testa su assist di Lodi da calcio d’angolo: un gol che mette in discesa la gara. La reazione della squadra di Orlandi non si fa però attendere: al 33’ tocca a Pisseri rispondere presente con un doppio strepitoso intervento su Scaccabarozzi prima e Tito dopo. Ad inizio ripresa è lo sgusciante Manneh a creare scompiglio nella retroguardia avversaria, procurandosi il rigore realizzato pochi istanti dopo dal solito impeccabile professor Lodi, per la gioia del pubblico rossazzurro. A mettere la parola fine all’incontro ci pensa il difensore Ramzy Aya, che all’82’ sfrutta l’ennesimo calcio da fermo del match per insaccare il pallone del definitivo 3-0. Sugli scudi certamente Baraye e Manneh, quest’ultimo sempre più pedina insostituibile nello scacchiere di mister Sottil. Positiva anche la prova di Alessandro Marotta -che ha già conquistato i tifosi- , costantemente a servizio dei compagni e presenza ingombrante nell’area di rigore calabrese. Per Curiale sarà difficile conquistare una maglia da titolare…

Sabato 13 ottobre alle 18:30 il Catania sarà ospite della Casertana, in una sfida tra favorite al successo finale: un test delicato ma certamente significativo sulla strada della scalata al primato.