Alfa Catania che gioia, primo brindisi stagionale nel derby col Palermo

Braccia al cielo per l’Alfa Basket Catania di Andrea Bianca, che al PalaCatania conquista proprio nel derby con il Green Palermo i primi punti stagionali, interrompendo così la serie di tre sconfitte di fila.

Una partita combattuta (nelle immagini, catanesi in completo bianco): grande energia e tenacia da entrambe le squadre. Nonostante l’audacia dei catanesi Agosta e Gottini, è il Green ad avere la meglio nel primo periodo, che si conclude con il punteggio 15 – 10 per i palermitani. Ottima la performance del palermitano Mike Venturelli, che realizza 7 punti già nei primi tre minuti di gioco.

È nel secondo periodo che l’Alfa Catania trova la giusta carica, limitando gli attacchi dei palermitani e portandosi in vantaggio grazie alla determinazione di tutti i suoi giocatori, nonostante l’espulsione per protesta di Gottini. Provenzani realizza due conclusioni da tre punti e l’Alfa si aggiudica il secondo tempo, con un parziale di 26 – 20.

Pubblico appassionato, nonostante non ci sia il pienone: l’Alfa è protagonista anche nel terzo periodo, riuscendo a mettere in difficoltà i palermitani ed a portarsi in vantaggio, nonostante il Green sia riuscito ad accorciare il divario. Il terzo periodo si conclude infatti con il punteggio di 19 – 19. Complessivamente 65 – 54 con un +9 quasi rassicurante per gli etnei.

L’ultimo periodo, giocato con un entusiasmo palpabile, si conclude con il punteggio di 20 – 14 per la squadra di Bianca, che ha gestito con sapienza il vantaggio. Finale 85 – 68 per l’Alfa Catania, che può quindi festeggiare per la sua prima vittoria stagionale con 17 punti di scarto.

Subito dopo la partita, abbiamo intervistato Andrea Bianca, tecnico dell’Alfa Basket Catania, che ha così commentato la vittoria nel derby con un pensiero al prossimo avversario, l’Olimpia Matera in trasferta:

“Lavoriamo sempre per vincere, l’aspettativa minima è proprio quella. Poi sappiamo benissimo che questo torneo, già all’impatto l’ha dimostrato, è un torneo durissimo per noi. Noi siamo una matricola, abbiamo delle difficoltà sulle quali stiamo lavorando. Sicuramente sappiamo che è dura, però insomma ci abbiamo messo del nostro ed è stata un’ottima vittoria… Andiamo a giocare con una delle regine di questo torneo sia per il suo curriculum storico, dato che Matera è stata regina della B (girone meridionale) per tanti anni, sia perché è una squadra assolutamente competitiva, tra le prime in classifica e punta chiaramente al salto di categoria. Noi abbiamo un obiettivo diverso, ma faremo di tutto per mettere qualche bastone tra le ruote già domenica”.