Dissesto, la Corte dei Conti rigetta il ricorso del comune di Catania

Le sezioni riunite in sede di controllo della Corte dei Conti ha rigettato il ricorso avverso la deliberazione n.153 del 4 maggio 2018, con cui la sezione controllo della Corte dei conti della Sicilia ha decretato il dissesto economico-finanziario del Comune di Catania.

Il Comune di Catania tramite il prof. Agatino Cariola, aveva infatti presentato e depositato il ricorso avverso la deliberazione n.153 del 4 maggio 2018 della Sezione regionale controllo della Corte dei conti, che disponeva la dichiarazione di dissesto finanziario dell’Ente. L’appello è stato proposto alla Corte dei conti, sezioni riunite in speciale composizione, un organo creato dal dlgs 174/2012, nei termini previsti dalla legge.

Nel ricorso l’Amministrazione Comunale aveva fatto valere la circostanza che il Piano del 2013 era stato modificato più volte a seguito delle innovazioni legislative e che la Deliberazione del Consiglio comunale 19 settembre 2018, n. 27, su iniziativa della Giunta Pogliese, aveva apportato i correttivi richiesti sempre dalla Corte dei conti siciliana.