Testa mozzata di maiale per Lo Monaco? Goliardata o atto intimidatorio?

Gesto intimidatorio o goliardata? Fatto sta che la testa mozzata di un maiale era rivolta all’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco. Nel dettaglio, si tratta di testa mozzata di maiale con una parrucca bionda e un paio di occhiali. Il tutto correlato da una scritta ingiuriosa scritta su un pezzo di cartone. Il tutto è stato trovato questa mattina al centro del campo dello stadio Angelo Massimino: la scoperta è stata fatta dai giardinieri comunali che curano il fondo dell’impianto. Sul posto è intervenuta la Digos della Questura che ha sequestrato la testa mozzata di maiale e avviato le indagini. La polizia però non si potrà avvalere del sistema di videosorveglianza dell’impianto che viene attivato soltanto prima, durante e dopo le partite di campionato. Sull’accaduto ha aperto un’inchiesta la Procura di Catania. Domani sera alle 20,30 si giocherà Catania-Francavilla, gara valida per il campionato.