Festa in casa Islanders Catania: i giovani campioni del baseball tra glorie passate e sogni futuri

Sorridono gli occhi ad Antonio Consiglio, soprattutto mentre ricorda le imprese gloriose degli Islanders Catania, il gruppo di baseball e softball di cui è presidente. I ricordi sono affiorati in particolar modo ieri sera, in occasione della festa che lo stesso Consiglio ha voluto organizzare per celebrare la stagione 2018 appena conclusa dal gruppo. Tra i presenti c’erano i giovani atleti, i genitori, gli allenatori, i tecnici, i tifosi e cariche istituzionali. Presente anche l’assessore allo sport del comune di Catania, Sergio Parisi.
Un presidente dalla tempra vulcanica, inarrestabile. Se ne è avuta prova, l’ennesima, durante la festa, quando Consiglio ha ricordato i traguardi raggiunti dal gruppo nell’anno trascorso, già programmando gli obiettivi futuri. Un plauso è stato fatto alla squadra maschile di softball fast pitch, coronata campione d’Italia lo scorso settembre, ma lode anche per gli under 12 della squadra di baseball, a giugno vincitrice del titolo regionale Sicilia. Infine, ampio spazio è stato concesso ai propositi e ai prossimi appuntamenti del gruppo.
Non sono mancate le premiazioni: il premio del CONI “La Giornata Siciliana dell’Atleta” è andato a Manuel Maglio per essere stato selezionato come membro dell’Accademia Nazionale di baseball, a Federico Milici per la partecipazione al campionato europeo di softball maschile e a Viviana Consiglio per la partecipazione al campionato europeo di softball under 13.
Durante l’incontro il presidente di FIBS (Federazione Italiana Baseball Softball) Sicilia, Michele Bonaccorso, ha ribadito che impegno e passione fanno grande il passato ma sono soprattutto i tasselli per un futuro migliore, elogiando così i giovani Islanders.
Poi, l’assessore comunale allo sport, Sergio Parisi, ha toccato un tasto importante, quello del campo IX Novembre dell’omonima via, accanto al Corso Indipendenza: ex campo da calcio, oggi utilizzato come campo da baseball e softball. Stando alle ultime voci (ad un’email del comune per essere più precisi), l’impianto potrebbe essere chiuso temporaneamente per inagibilità, ma si attendono conferme o smentite da chi di competenza. Intanto Parisi ha voluto ricordare le condizioni disastrose del campo, garantendo la sua messa al bando al più presto o l’assegnazione in gestione alla federazione regionale. Il fine? La sua riqualificazione. Una cosa è certa e Parisi l’ha detta: “Bisogna dare il giusto riconoscimento ad un’attività che sta portando nuovi successi alla città di Catania”.
Tanti i sorrisi di grandi e piccini e anche tanta commozione per Antonio Consiglio, che il 31 gennaio si trasferirà a Parma per lavoro. Ma il presidente è stato chiaro: “Continuerò ad occuparmi degli Islanders Catania”.