Abuso d’ufficio: arrestato il vicesindaco di Erice

Alcuni imprenditori, “a discapito di altri”, erano soliti “aggiudicarsi direttamente lavori pubblici con assegnazione diretta, giustificata da una situazione di disagio e d’urgenza, artatamente predisposta per l’occasione”. E’ quanto scrive il gip nel provvedimento di arresto di Angelo Catalano, vicesindaco di Erice (Trapani). Abuso d’ufficio. I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani, hanno arrestato all’alba il politico ericino, posto ai domiciliari. L’arresto è avvenuto nell’ambito di una inchiesta condotta dai carabinieri sulle vicende amministrative del piccolo Comune di Erice. Nei giorni scorsi sono stati anche sequestrati atti e documenti. (foto tp24.it)