Nello Russo scrive a Musumeci: “11 milioni per il ciclismo? E lo sport siciliano muore…”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del presidente di Sicilia Sport al Vertice Nello Russo…

“Domenica i maggiori quotidiani regionali evidenziavano un importante intervento economico della Regione a favore del turismo siciliano. Degli 80 milioni di euro da qui al 2021 destinati alla promozione di eventi, alla partecipazione a fiere e ad azioni di marketing e di comunicazione, c’è un capitolo di spesa che appare subito sovradimensionato oltre che anomalo: lo stanziamento di 11 milioni (compresi quelli destinati dal CIPE) affidati in maniera diretta a Rcs Sport per organizzare il Giro di Sicilia dal 2019 al 2021 (3,6 milioni di euro) e per portare il Giro d’Italia nel 2020 e nel 2021 nell’Isola (7,2 milioni di euro). Certamente Sicilia Sport al Vertice, che ho l’onore di rappresentare in nome e per conto delle società sportive più importanti dell’Isola, non può schierarsi contro un simile progetto, che dovrebbe intercettare grandi numeri in termini di visibilità, turismo e sponsorizzazioni. Basti pensare che, dati Auditel alla mano, l’attenzione televisiva media per ogni tappa si attesta sull’1%. Tuttavia, per avere un ritorno concreto si potrebbe pensare a impiegare parte di questi 11 milioni di euro, ad esempio, dando incentivi alle compagnie aeree e garantire in questo modo un flusso turistico più consistente per tutto l’anno. Come dal Lei e dal suo stesso Governo riconosciuto, è lo sport di vertice siciliano ad aver bisogno di supporto concreto, basti pensare che in meno di dieci anni si è passati da un centinaio ad appena sessanta società superstiti in tutta l’isola. L’obiettivo che unisce tutte queste realtà è la necessità di un concreto rifinanziamento della legge regionale 31/84 che in passato ci ha consentito di portare in Sicilia tanti titoli e successi. Siamo consapevoli del periodo critico che stanno vivendo tutti i comparti, ma il confronto delle cifre con qualche evento, anche se importante, mortifica tutto un movimento che veicola ogni settimana e non solo per qualche giorno l’immagine migliore e pulita della Sicilia in giro per il mondo, portando turismo e facendo muovere l’economia senza interventi sostanziosi da parte di sponsor e finanziatori privati o pubblici, con una importante incidenza in termini percentuale sul PIL. È quindi con grande forza che richiediamo l’attenzione che meritiamo del Suo Governo, per un intervento immediato che riequilibri le risorse impegnate, che porti a cifre congrue il finanziamento della Legge 31/84, ad oggi mortificata a soli 500.000 euro, e a confutare le voci allarmanti sul previsto taglio di quasi 2 milioni di euro sulla legge regionale 16 maggio 1978, n. 8, operando un taglio di quasi il 50% sugli investimenti allo sport. Sono certo che questa lettera sarà da Lei accolta nel modo più positivo, sempre nell’interesse dello sport di questa Regione”.

Nello Russo

Presidente Sicilia Sport al Vertice