Etna, l’attività “rallenta” voli e partenze…

L’Etna continua la sua forte attività di degassazione. Dal cratere di nord est si registra un’intensa fuoruscita di cenere.  L’Ingv continua a monitorare costantemente. A causa dell’emissione di cenere vulcanica, dunque, permane la chiusura di un settore dello spazio aereo dell’aeroporto di Catania. L’aeroporto etneo fa sapere che saranno consentiti 6 arrivi ogni ora: le partenze non sono soggette a limitazioni ma potranno comunque subire ritardi e disagi. I passeggeri – conclude la nota – sono pregati di informarsi sullo stato del proprio volo.