La tragedia di Santa Maria la Scala: due corpi recuperati, si cerca il terzo

E’ stato ritrovato verso in mattinata il corpo della ragazza dispersa da ieri pomeriggio, insieme ai suoi due amici, nel mare di Santa Maria la Scala, a causa del maltempo e del mare forza 10. Intorno alle ore 9.45 invece era stato ritrovato il corpo senza vita di Lorenzo D’Agata. Continuano le ricerche senza sosta per Enrico Cordella, 22 anni. L’assurda tragedia si è consumata domenica nel tardo pomeriggio: l’ingenuità di tre ragazzi, una chiaccherata di fronte al mare all’interno di un’auto, una Fiat Panda, una foto del mare in tempesta, forse un selfie, chissà, poi la tragedia, repentina e maledetta sotto le forme di un’onda anomala, che ha trascinato in mare l’auto con i tre giovani, rimasti intrappolati all’interno dell’abitocolo. Un testimone avrebbe visto tutto chiamando immediatamente i soccorsi. E proprio a causa delle cattive condizioni meteo marine di domenica sera, come accennato, solo questa mattina, l’elicottero del 2° Nucleo aereo della guardia costiera di Catania, ha avvistato il corpo di uno dei tre dispersi, quello di Margherita Quattrocchi, ad una distanza di un miglio e mezzo a sud di Santa Maria la Scala, esattamente a Santa Maria delle Grazie, per poi essere recuperato dalla motovedetta della Guardia costiera. Nelle operazioni sono impegnati il nucleo sommozzatori, la sezione navale ed il nucleo Sapr (Sistema avanzato di pilotaggio remoto) con l’ausilio dei droni, il nucleo elicotteri dei vigili del fuoco oltre al personale di terra del locale distaccamento di Acireale per il supporto logistico.