Catania invasa dai rifiuti: la Dusty “accusa” la Sicula Trasporti

Riceviamo e pubblichiamo la nota di Rossella Pezzino de Geronimo, amministratore unico Dusty.

“La situazione alla discarica di Lentini della Sicula Trasporti è insostenibile. I nostri camion, in coda ai cancelli dalle 5 di questa mattina, hanno iniziato a scaricare solo alle ore 7,20. Impensabile un’attesa di questa portata! Il servizio di raccolta in città è ancora da iniziare perché abbiamo tutti i mezzi pieni e personale che lavora da ieri, a orario continuato. Non sappiamo se lo scarrabile che ha bonificato le discariche conclamate, riuscirà a scaricare e la città è colma di micro e macro-discariche che si sono create. Riteniamo sia assurdo che la discarica di Lentini sia stata chiusa domenica, non consentendo alle imprese di svuotare i camion. Se ci fosse stata una reale collaborazione, i cancelli sarebbero stati aperti e i camion sarebbero stati scaricati. Davanti a questa situazione, le imprese di raccolta, seppure incolpevoli, si sono ritrovate da sole e hanno dovuto far sostenere estenuanti turni di straordinario agli autisti fermi in coda per ore e ore. E questa mattina le code persistono. I tempi di attesa sono di oltre due ore per camion. È indispensabile precisare che: Dusty non può sostituirsi all’impianto di preselezione dei rifiuti che vengono portati alla discarica della Sicula Trasporti. È infatti illegale per legge che a farlo siano le imprese di raccolta.

  1. Per ridurre queste massacranti ore di attesa bisognerebbe accelerare le operazioni di scarico, predisponendo da subito all’interno della discarica, un aumento del personale addetto ai controlli e adibire uno spazio maggiore dove far scaricare e controllare il contenuto degli automezzi in modo da contenere i tempi davanti ai cancelli della discarica. Occorrono oltre 30 minuti a camion per completare le fasi di scarico e controllo!
    Inoltre, nelle more che finiscano gli accertamenti in discarica da parte della Guardia di Finanza, bisognerebbe che la Prefettura e la Srr dell’Area Metropolitana di Catania predisponessero un piano ‘B’ per consentire di poter scaricare in altri siti, i rifiuti prodotti da oltre 200 comuni siciliani.
  2. Dal secondo turno di giovedì 28 febbraio ad oggi, lunedì 4 marzo, la situazione è diventata sempre più grave.
  3. Pertanto, nella qualità di amministratore unico della Dusty, chiedo una convocazione urgente che coinvolga la società Sicula Trasporti, la Guardia di Finanza e il Prefetto, per evitare il perdurare di questa situazione e scongiurare l’allarme igienico-sanitario, che paralizza le città, mettendo in ginocchio le imprese e le collettività”. Rossella Pezzino de Geronimo, amministratore unico .