Pallamano, A2 maschile: primo ko del Mascalucia a Benevento ma i siciliani restano in testa alla classifica

Dopo sei mesi di imbattibilità e un record da fare invidia all’intera serie A2 maschile di pallamano, arriva la prima sconfitta stagionale per il Mascalucia, che a Benevento si arrende per 36 a 34.
Una gara da due volti per i ragazzi del presidente Sergio Pagano che, dopo un primo tempo spettacolare chiuso in vantaggio per 18 a 13, nella ripresa accusano un vistoso calo fisico e nervoso, che permette ai padroni di casa di recuperare e di suggellare la vittoria.
I siciliani guidati da coach Cardaci restano, comunque, primi nella classifica del Girone C con 20 punti, distanti una sola lunghezza dal Teramo (il 16 marzo è in programma lo scontro diretto) e due punti sullo stesso Benevento, terza forza del campionato.

“Sono ovviamente deluso dal risultato, ma non dal coraggio che i nostri ragazzi hanno messo in campo – afferma coach Cardaci – purtroppo la trasferta lunga, il tifo caldissimo dei campani e qualche ansia di troppo ci hanno giocato un brutto scherzo e con questo risultato il campionato si è praticamente riaperto. Non è mio solito commentare le direzioni arbitrali e credo sinceramente che la prestazione dei due giovani direttori di gara non abbia influito più di tanto sulla sconfitta. L’unica cosa che voglio dire a tutto il gruppo è di resettare velocemente questo ko perché già la prossima settimana ci attende un match ostico contro i cugini dell’Orlando Haenna”.

Un derby particolarmente sentito da entrambe le compagini, in programma sabato 9 marzo al PalaWagner, ma che il Mascalucia deve assolutamente vincere se vuole rimanere in testa e sognare l’approdo alla Final-Eight di maggio a Cassano Magnago.