Catania stai attento: a Reggio non sono ammessi scivoloni, Novellino predica compattezza

Vietato sbagliare. Imperativo che i rossazzurri dovranno seguire alla lettera nel match contro la Reggina, in calendario domani alle 14.30 allo stadio Oreste Granillo. Se il Catania di mister “Monzon” intende avvicinarsi al secondo posto, occupato dal Trapani con 61 punti, deve stare attento a non cadere. I cugini siciliani domani osserveranno un turno di riposo e per il Catania, a quota 57, sarà un’occasione ghiottissima per accorciare le distanze.
Ma il Granillo non sarà un campo facile. Sono soltanto 6 i punti totalizzati dalla Reggina di Massimo Drago in altrettante giornate e, se consideriamo gli 8 punti di penalizzazione inflitti agli amaranto per questioni societarie, la squadra ha urgente bisogno di un riscatto. Obiettivo? Avvicinarsi il prima possibile alla zona playoff. E i calabresi potrebbero cominciare proprio dal Catania.
Novellino, il tecnico-medico, continua a disinfettare le ferite dei suoi, lavorando sulla “testa” prima ancora che sulla tecnica. “Il momento che attraversiamo è importante – ha dichiarato alla vigilia della gara – dobbiamo giocare le partite con molta serenità e consapevolezza dei propri mezzi. Si lavora sulla testa e sul campo, sulla qualità. Io voglio una squadra compatta. Sono certo che questo Catania, quando ritroverà la piena compattezza, potrà affrontare qualunque avversario muovendosi sullo stretto con la medesima efficacia. Il Catania ha degli ottimi giocatori che hanno varcato categorie superiori e questo deve darci forza e convinzione contro una Reggina che ha cambiato tantissimo ed in meglio”.
Con molta probabilità a Reggio scenderanno in campo i titolari delle gare (e delle vittorie) contro Catanzaro e Juve Stabia. Il tecnico campano potrebbe affidarsi ancora una volta al 3-5-2 con Pisseri tra i pali, Marchese, Aya e Silvestri in difesa e Calapai, Carriero, Lodi, Biagianti (Rizzo) e Baraye a centrocampo. Ancora qualche incertezza sulla zona offensiva: ballottaggio tra Curiale (in fase di ripresa) e Di Piazza per far coppia con Marotta. Comunque è ancora tutto da decidere.
I tifosi? Dopo l’affluenza da serie A nel match casalingo contro gli stabiesi, al Granillo sono previsti oltre 300 spettatori rossazzurri (cifra mai registrata in stagione in trasferta), pronti a rappresentare il dodicesimo uomo in campo nella strada verso l’auspicato trionfo.