Catania 0-1 Viterbese: i top e flop dei rossazzurri

La Viterbese gela il Massimino, battendo 1-0 il Catania nel recupero della nona giornata di serie C. Decide Tsonev al 31’ su calcio piazzato. Di seguito i top e i flop della partita.

Top

Brodic. Entra soltanto al 56’ per rilevare uno scialbo Marotta e crea i primi pericoli in zona offensiva. E’ artefice dell’unica rete rossazzurra al 69’, poi annullata dal direttore di gara per presunto fuorigioco. Bramoso.

Sarno. E’ un serbatoio di idee che i compagni di squadra non riescono a sfruttare: disegna due lodevoli cross, prima per Marotta e poi per Manneh, ma senza risultato. Sul finale tenta un tiro di sinistro dai trenta metri per agguantare il pareggio, ma sbaglia la mira. Con una squadra così… indispensabile.

Marchese. Nonostante i 35 anni d’età, continua a dare conferme più di altri. Lavora con continuità sulla fascia sinistra e tenta più volte di trovare la rete sul finale. Coscienzioso.

Flop

Angiulli. Sbaglia i passaggi, non calcola bene le misure, non si intende con i compagni. Al 37’ Novellino pensa bene di sostituirlo con Sarno per cambiare le manovre di gioco. Partita da dimenticare… bocciato.

Lodi. L’assenza di Biagianti non può rappresentare un alibi per sempre. Parliamo di un senatore che indossa la maglia numero 10 e che ancora una volta non è riuscito a creare idee che permettessero di trovare il gol. Confuso.

Di Piazza. Dov’è finito il centravanti visto contro Catanzaro e Juve Stabia? Non pervenuto. Troppi gli errori commessi oggi in partita e nessun tiro in porta. Deludente.