Catania sul tetto d’Europa, Ekipe Orizzonte orgoglio rossazzurro

Un vincitore? E’ un sognatore che non ha mai mollato. E l’Ekipe Orizzonte, che non si è mai abbandonata alla resa, vince la sua prima Coppa LEN, trofeo continentale di pallanuoto femminile, dopo aver battuto in finale le ungheresi dell’Ujpest per 10-9 alla piscina di Kirishi in Russia. Traguardo che conferma le catanesi tra le giocatrici più forti d’Europa e che consegna loro il pass per la Supercoppa LEN, che si contenderanno contro la vincitrice dell’Eurolega all’inizio della prossima stagione.

L’Ekipe deve fare spazio nella propria bacheca: la Coppa Len farà bella mostra insieme alle 8 coppe dei Campioni, ai 19 scudetti, alla Supercoppa Europea, alla Coppa Italia e una Coppa Fin…Un palmares da far invidia alle più grandi società del mondo…

La Final Four è cominciata nel migliore dei modi per la squadra di Martina Miceli (brava, arguta e sempre meticolosa), che in semifinale batte 12-8 le spagnole del Sant Andreu, grazie ad una partita dominata dall’inizio alla fine. Poi la finalissima contro la fortissima Ujipest. Le rossazzurre perso il primo tempo 2-3, si rifanno nel secondo parziale, chiudendolo sul 4-1. Le ungheresi però reagiscono e si impongono nel terzo tempo, vincendolo 3-2, ma l’Orizzonte non ci sta e blocca il risultato sul 2-2. Insomma, un botta e risposta continuo, una gara sudata e dunque sofferta, ma conta il successo finale, che lancia le catanesi sul tetto d’Europa grazie al 10-9 comunque meritato.

Da sottolineare la prova di Roberta Bianconi, che segna 3 gol alle magiare. La seguono Riccioli, autrice di due reti, Aiello, Palmieri, Marletta, Van der Sloot e Koolhas con un gol ciascuno. Si festeggia in casa Orizzonte, ma con un occhio sempre al campionato di serie A1 per mantenere il primato e riprendersi anche lo scettro nazionale, a dispetto dell’indifferenza di una città che non ha mai dato la giusta dimensione alla grandezza dell’Orizzonte, società che ha sempre rappresentato l’orgoglio catanese…