Catania, Sottil e play-off: sette partite per arrivare in Serie B…

Penna in mano e calamaio. Da oggi il Catania comincia a scrivere un nuovo capitolo della sua storia. Andrea Sottil, richiamato alla guida tecnica dopo l’esonero di Walter Novellino (che, siamo sicuri, avrà un sacco di cose da raccontare), oggi ha diretto il primo allenamento settimanale in vista dei play off per la promozione in serie B. Si guarda avanti, dunque, dimenticando il pareggio casalingo contro il Rieti e la quarta posizione in classifica rimediata nell’ultima giornata di campionato.

Il Catania farà il suo ingresso ai play off mercoledì 15 maggio, turno nel quale affronterà allo stadio Massimino in una gara secca la peggior classificata nel girone C tra le vincenti di Potenza-Rende, Francavilla-Casertana e Reggina-Monopoli, in campo il 12 maggio.

In caso di vittoria, i rossazzurri approderebbero ai play off nazionali (ottavi di finale), in programma il 19 maggio (partita di andata) e il 22 maggio (partita di ritorno). Dieci le squadre in gara: le sei vincenti delle partite secche, le terze classificate dei tre gironi e la vincente della Coppa Italia serie C. (Monza o Viterbese).

Ai quarti di finale, in programma il 29 maggio (andata) e il 4 giugno (ritorno), accederanno otto squadre: le cinque vincenti degli ottavi di finale e le seconde classificate dei tre gironi (Piacenza, Triestina e Trapani).

Infine le semifinali nazionali, in programma l’8 e il 9 giugno (gare di andata) e il 15 e il 16 giugno (gare di ritorno), a cui accederanno quattro squadre, ossia le vincenti dei quarti di finale.

Le due squadre che trionferanno nelle semifinali approderanno in cadetteria (nessuna finale sarà disputata, appunto perchè sono 2 le promozioni). Saranno,  infatti, cinque i club promossi dalla C, essendo il format della serie B 2019/2020 composto da 20 squadre.

Sette partite sette, quindi, le sfide che il Catania dovrebbe affrontare per sbarcare in serie B.