Appalto Rifiuti: arrestato il sindaco di S. Pietro Clarenza

 

Appalto da 3 milioni. In manette il sindaco di San Pietro Clarenza. Al centro dell’inchiesta l’appalto dei rifiuti. L’indagine è stata coordinata alla Guardia di Finanza, che ha eseguito un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Catania a carico di 4 persone, indagate, in concorso per corruzione – scrivono in un comunicato gli inquirenti – per atti contrari ai doveri d’ufficio e turbata libertà degli incanti per fatti attinenti alla procedura di gara per l’assegnazione del servizio di raccolta, spazzamento e trasporto rifiuti nel Comune di San Pietro Clarenza, in provincia di Catania.
Arrestato anche un funzionario del Comune di San Pietro Clarenza, Michele Faro, responsabile dell’Ufficio Igiene e manutenzione del Comune di San Pietro Clarenza, che si trova ai domiciliari.
A finire nel mirino degli inquirenti anche Silvio Calandrino della Progitec Srl.
Gli appalti finiti nel mirino si aggirano sui 3 milioni di euro e sono relativi al periodo 2015 – 2018.