Finale nazionale Under19: la Darwin Tech Mascalucia incontrerà Sassari e Cassano Magnago

Questa stagione straordinaria non si è ancora conclusa per la Darwin Tech Mascalucia. Dopo aver vinto il campionato nazionale di serie A2 di pallamano maschile, partecipato alla Final Eight di Cassano Magnago ed essersi aggiudicata due titoli regionali su tre per le categorie Under17 e Under19, è tempo di scendere nuovamente in campo per giocare la finale nazionale Under19 di Benevento. La squadra sarà guidata da coach Piero Pistone, che nel corso di questi mesi ha sicuramente preparato al meglio i suoi ragazzi con la collaborazione dell’intera società.

La finale nazionale Under19 era uno degli obiettivi che il Mascalucia si era prefissato ad inizio stagione, quando si è reso conto che la vera pietra miliare della squadra sarebbero stati i giovani che la compongono. Proprio loro hanno fatto la differenza nel corso dell’intera stagione, diventando dei veri e propri trascinatori anche di fronte ad avversari più esperti, come il Benevento a Cassano Magnago. Per questa finale di tre giorni, intanto, i sorteggi sono già stati effettuati: i mascaluciesi incontreranno Sassari e Cassano Magnago, quest’ultima favoritissima al titolo nazionale Under19. Contro squadre ben strutturate ed attrezzate come queste, i ragazzi di coach Piero Pistone sono chiamati ad un’ardua prova. Cassano Magnago, infatti, ha appositamente convocato quattro nuovi elementi nella nazionale Under19, e molti dei suoi giocatori hanno anche partecipato alle semifinali per lo scudetto senior. Inoltre, le due gare di qualificazione cui la Darwin Tech Mascalucia è tenuta a partecipare si giocheranno a distanza di pochissime ore.

Ci vorranno determinazione e tantissimo entusiasmo dunque, e questi di certo non mancano al Mascalucia del presidente Sergio Pagano. I mascaluciesi daranno sicuramente del filo da torcere alle avversarie, ma comunque vada questa sarà un’altra stimolante esperienza per l’intera società. Quest’ultima ha investito molto dal punto di vista economico e tecnico, ma può fieramente vantare la migliore squadra di tutto il territorio siciliano.