Abate: “Il Consorzio non è pronto alla distribuzione dell’acqua, vi svelo il perché…”

“Il Consorzio non è pronto alla distribuzione dell’acqua e diciamo i perché!”. Esclama Ernesto Abate, segretario regionale Sifus Confali Consorzi di Bonifica. “Oggi si è provata una delle reti di distribuzione secondaria d’acqua irrigua denominata MAGAZZINAZZO, interessata dalle furie devastanti delle alluvioni dello scorso 18 e 19 ottobre 2018. Finita di ripristinare poche settimane fa, questa porzione di tubazione, ma non ancora collaudata per mancanza di personale, perché assunto da poco e con contratto stagionale sempre più ridotto nella durata ed in ritardo rispetto alle reali necessità di lavoro!

37CCF8A1-9909-4DF7-A644-35BB0399DBF4.jpeg

(Ernesto Abate)

Ma cosa succede al momento in cui si immette l’acqua? Che esce sì, ma non dalle bocchette, ma dalle giunzioni. Nulla di scandaloso se fossimo stati a Febbraio, Marzo, Aprile o addirittura Maggio; ahimè siamo a metà Giugno e per l’agricoltore non è assolutamente tollerabile!

Impianti di sollevamento d’acqua ancora da ripristinare e il silenzio la fa da padrone; ma  che fine ha fatto la programmazione delle attività? Il SIFUS – aggiunge Abate – lo denuncia da tempo, ma le istituzioni sembrano avere messo i tappi alle orecchie e tutto tace, anche se la memoria resta indelebile; così come la crescente sfiducia e la disaffezione! Il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e l’Assessore All’agricoltura On Edgardo Edy Bandiera sono stati costantemente informati dalla nostra O.S. e ci dispiace per la mancata presa di posizione sul crescente disagio che si radica sul territorio ormai in maniera asfissiante, per chi come agricoltore lotta con mani e piedi in agricoltura, per sopravvivere!Per chi come dipendente lavora senza percepire stipendi, non vogliamo che si finisca per emulare la storiella dell’asinello…cioè quella per cui il padrone piange il suo asino morto dopo tanto lavoro, dopo averlo abituato a lavorare senza dargli da mangiare! (perché qui, qualcuno sembra marciarci sornione)” conclude il segretario regionale Sifus Confali Consorzi di Bonifica.