Olimpiadi Tokyo 2020, volley femminile: le azzurre giocheranno le qualificazioni a Catania

Una notizia che non poteva giungere in un momento migliore. Dal 2 al 4 agosto 2019 la città di Catania ospiterà il girone di qualificazione alle olimpiadi di Tokyo 2020, in cui le azzurre dell’Italvolley femminile si scontreranno con Kenya, Belgio e Olanda. Saranno tre giornate memorabili, che daranno visibilità e spessore ad una città il cui fiore all’occhiello è proprio lo sport.

La Nazionale femminile di pallavolo tenterà di qualificarsi alle olimpiadi al PalaCatania, dove giocherà sempre alle ore 21, e sarà guidata dal CT Davide Mazzanti. Chissà, magari il calore tipico del pubblico siciliano la spingerà a dare il massimo. Ma comunque vada, quest’evento sarà uno spettacolo da ogni punto di vista.

Durante la conferenza stampa di presentazione, tenutasi a Palazzo degli Elefanti, il sindaco di Catania Salvo Pogliese ha affermato che “quest’evento permetterà alla nostra città di avere un’eccezionale promozione d’immagine a livello nazionale ed internazionale. Basti pensare che le tre partite della nazionale italiana di volley femminile verranno trasmesse in diretta su rai2 alle 21, subito dopo il telegiornale. Quindi c’è una ricaduta eccezionale in termini di marketing territoriale.”

Si è detto soddisfatto anche l’assessore allo sport della città di Catania, Sergio Parisi: “Soddisfazioni doppie, anzi triple, perché stiamo presentando un evento così importante come la qualificazione olimpica in uno sport affascinante come la pallavolo, con una federazione così importante come la Federazione Italiana Pallavolo. Sarà una vera e propria vetrina per la nostra città, nonché l’ennesima occasione per dimostrare che lo sport è il fiore all’occhiello di Catania.”

Ma quali sono le aspettative in vista di questo grande evento? Il presidente regionale della Fipav, Giorgio Castronovo, ha ben chiaro l’obiettivo da raggiungere: “Fare il sold-out del palazzetto. Sarebbe la giusta ciliegina sulla torta di una manifestazione che ci sta vedendo protagonisti e impegnati soprattutto nell’organizzazione, che non è semplice. Avremo Catania e la Sicilia al centro di questi tre giorni pallavolistici non soltanto a livello locale: avremo la diretta televisiva sulla rai. Il che significa che, magari, noi vogliamo ripristinare le nostri notti magiche, solo che questa volta saranno della pallavolo e non del calcio.”