Catania, altri papabili per la panchina: da Massimo Carrera a Ezequel Carboni

Formalizzata l’iscrizione al campionato di Serie C, il Catania può adesso pensare chiudere il rapporto con il tecnico Andrea Sottil (questione economica, nulla più, in realtà si va verso un accordo sui soldi inseriti nel contratto triennale…): chiuso il rapporto con Sottil il direttore generale si dedicherà all’ingaggio dell’allenatore…A parte la suggestione di Massimo Carrera (forse è troppo oneroso l’ingaggio?) restano a galla le ipotesi D’Anna, D’Angelo e Camplone. La novità? In questi giorni a Catania è venuto in vacanza Ezequel Carboni, ex centrocampista rossazzurro in Serie A fra il 2008 e il 2011: le foto pubblicate su facebook lo ritraggono alla scuola calcio La Meridiana, dove Ezequel ha ritrovato tanti amici e in particolare il fraterno amico Giovanni Iuculano. Ebbene l’ex centrocampista del Catania (81 gare in Serie A) potrebbe essere il nome nuovo per la panchina etnea. In Argentina ha allenato nel settore giovanile del Launus, oltre che nella massima serie… Poi esperienze brevi con il Granate e l’Argentinos Juniors (avventura quest’ultima non troppo fortunata)…Nelle prossime ore, secondo indiscrezioni, Ezequel Carboni dovrebbe incontrarsi con Pietro Lo Monaco: sarà solo una chiacchierata fra addetti ai lavori, una sorta di rimpatriata o il direttore gli chiederà di allenare il Catania? Vedremo, l’ipotesi non è poi così remota: il Catania nel passato ha scommesso su giovani allenatori (Carboni è classe 1979)…Intanto dall’assordante silenzio di Torre del Grifo trapela che l’interesse per il centrocampista Palumbo (di proprietà della Sampdoria) è concreto, ma solitamente i giocatori si scelgono con il consenso o comunque d’accordo con il tecnico, quindi al momento parliamo solo di voci tutte da confermare. Insomma,  i tifosi devono attrezzarsi di pazienza, tanta pazienza.