Pallamano maschile, la Darwin Tech torna in campo per la nuova stagione con la stessa filosofia

Vacanze finite. È arrivato il momento di scendere nuovamente in campo per la Darwin Tech Mascalucia, che questa settimana ha ripreso gli allenamenti per la nuova stagione 2019-2020. Tanti i programmi di quest’anno per l’Handball Club, protagonista indiscusso della scorsa stagione: a cominciare dalla partecipazione della prima squadra al campionato di Serie A2 di pallamano maschile, che prenderà il via sabato 5 ottobre.

Guidato dal tecnico Salvo Cardaci e dal preparatore atletico Nunzio Mineo, il Mascalucia non potrà contare su alcuni atleti importanti come Vasquez e Lo Bello, passati al Siracusa. Si parla comunque di una squadra dalle tante abilità e non poche sorprese, grazie ai tanti giovani inseriti dai team Under17 e Under19. La società, ed in particolare il presidente Sergio Pagano, punta sempre sulla linea verde, e conferma ancora una volta di credere nel suo investimento a medio termine. La filosofia dell’Handball Club rimane infatti la stessa, come conferma lo stesso dirigente Giuseppe Coppola: “Inutile per il Mascalucia investire solo sul mercato, cambiando giocatori su giocatori senza riuscire a creare niente in casa. Noi crediamo davvero che investire sui nostri giovani sia la cosa migliore per la nostra piccola realtà sportiva che vuol costruirsi i propri campioni in casa.”

Lo staff tecnico (quest’anno composto dal coordinatore tecnico e coach della prima squadra Salvo Cardaci, il preparatore atletico Nunzio Mineo e l’allenatore dei portieri Paolo Biondo), lavorerà a stretto contatto con i suoi “esperti” (capitan Antonio Consoli, Ciccio Giuffrida e Vito Cardaci su tutti) pronti a trascinare le nuove leve in una stagione che si presenta particolarmente difficile. Dopo aver dominato il campionato di Serie A2, i mascaluciesi non partiranno con i favori del pronostico, al cospetto di squadre molto più attrezzate dal punto di vista tecnico che vantano in rosa atleti con esperienze anche in A1 e diversi giocatori stranieri e naturalizzati con passaporto italiano. Obiettivo stagionale del Mascalucia, dunque, quello di mantenere la categoria e lanciare (valorizzandoli) numerosi giovani, così come vuole la filosofia della Darwin Tech Mascalucia.