Catania, Camplone: “Potenza? Faccio un mea culpa ma non sono preoccupato. Con la Viterbese in campo per riscattarci”

Alla vigilia di Catania – Viterbese, gara valida per la 4° giornata di campionato in programma domani alle 15, è intervenuto nella Sala congressi di Torre del Grifo il tecnico rossazzurro Andrea Camplone per commentare e analizzare il prossimo impegno del Catania.

Ecco cosa ha dichiarato:

“Della partita di Potenza c’è poco da salvare ma non sono preoccupato. Mi sono assunto tutte le responsabilità perché le scelte sono state mie. Non ho preparato bene la squadra mentalmente per quel tipo di partita e dal punto di vista tecnico e tattico non abbiamo fatto niente di quello che avevamo preparato. Non c’è nulla da salvare perché abbiamo sbagliato tutto ma in settimana abbiamo lavorato sui tantissimi errori che abbiamo commesso e spero che domani riusciremo a riscattare quella sconfitta. Dobbiamo azzerare immediatamente quella partita ma ad oggi rifarei tutte le scelte che ho fatto, in primis quella di Curiale. Il gruppo è valido e ha molte qualità. Devono credere di più nei loro mezzi e nelle loro possibilità. Le vittorie aiutano a crescere così come le sane sconfitte. Quella di Potenza è una sconfitta salutare perché fa aprire gli occhi.  

Viterbese? Ha diversi giocatori acciaccati ma mi auguro solo che vengano a giocare a calcio e non a chiudersi come le altre squadre. Sta a noi però dimostrare che non abbiamo fatto nessun passo indietro ma che quello di Potenza è stato solo un incidente di percorso. Nonostante aver sofferto con il Francavilla la squadra era compatta e cattiva quindi la battuta di arresto di Potenza in un campo difficile non deve far venire dei dubbi sulla squadra e io sono molto fiducioso. Li abbiamo studiati ma prima di tutto dovremmo essere bravi noi. Loro giocano sugli errori nostri quindi noi dovremmo sfruttare le fasce dove abbiamo più uomini rispetto a loro. Pretendo sempre massima attenzione.

Infortuni? Stiamo ancora valutando i diversi acciaccati di Potenza e Giarre. Abbiamo recuperato Mazzarani a pieno ritmo, vediamo se riusciamo a recuperare qualcun altro. Abbiamo una rosa importante e spero che chi andrà in campo domani riuscirà a stupirmi. Catania e Sarno out al 100%. Dall’Oglio si è allenato con continuità tutta la settimana. Non mi preoccupano le assenze anche perché stiamo valutando un po’ tutto e la partita l’abbiamo preparata. Mi aspetto una prova di maturità da parte di tutti.

Giarre? Sicuramente non abbiamo fatto bene perché non eravamo brillanti. Si vedeva che la squadra era pesante ma quell’amichevole ci è servita per smaltire il lavoro dei giorni precedenti.

Di Piazza? Con Matteo non c’è nessun problema. Ho due punte a differenza di altre squadre che ne hanno 6/7 quindi il cambio ci vuole ma non ho nessuno screzio né con lui né con Curiale. Chi si mette in mostra durante la settimana poi gioca la domenica, ho sempre 25 titolari.

Rizzo? È indietro a livello mentale ma è un giocatore che considero alla pari degli altri. Tutto dipende da lui, mi deve dimostrare che è pronto e la sua voglia di giocare.”