L’Acireale perde in un solo colpo il match con l’Acr Messina (a tavolino) e il 1° posto…

La notizia era nell’aria fra gli addetti ai lavori. E puntuale è arrivata. Per l’Acireale Calcio arriva la sconfitta per 3-0 a tavolino contro l’Acr Messina. Fatale la posizione irregolare del calciatore granata Cannino. La squadra di mister Pagana scende a nove punti in classifica ed abbandona la vetta, ora appannaggio del Palermo a quota 12. È stato emesso ufficialmente il verdetto del giudice sportivo del campionato di Serie D in merito al ricorso presentato dall’Acr Messina che due settimane fa ha contestato la presunta posizione irregolare del calciatore dell’Acireale Francesco Cannino, il quale secondo la società peloritana avrebbe dovuto scontare una partita di squalifica risalente alla scorsa stagione fra gli juniores.
Il giudice sportivo, esaminati gli atti relativi alla vicenda, ha deciso di accogliere il ricorso del Messina, assegnando la vittoria per 3-0 a tavolino ai peloritani. Risultato di 1-2 sul campo in favore dell’Acireale Calcio che dunque è stato ufficialmente stravolto.
La squadra granata in classifica scende al terzo posto a quota 9 punti, mentre l’Acr Messina sale a sei lunghezze. Domenica l’Acireale affronterà la trasferta di Marsala.