Leonzio battuta dal Teramo: il presidente Leonardi chiede scusa ai tifosi e ordina il silenzio stampa…

La Sicula Leonzio perde il recupero con il Teramo. Ed è importante la vittoria degli abruzzesi in chiave salvezza, nel recupero della seconda giornata del girone C di Serie C; la squadra di Bruno Tedino batte i bianconeri di Vito Grieco che non riescono ancora a trovare ritmo e incisività. La partita la Sicula Leonzio l’ha ben gestita per tutto il primo tempo, ma non si è mai resa pericolosa; e come spesso accade in queste situazioni, il Teramo viceversa ha colpito alla prima occasione (con il gol di Francesco Bombagi) e poi nella ripresa ha saputo resistere agli assalti degli ospiti che, pericolosi con Sicurella e Lescano nei primi 5 minuti, si sono progressivamente spenti fino a concedere campo ai biancorossi, che prima hanno sfiorato il secondo gol con Arrigoni (pronto il portiere Nardi) e Bombagi (bravo Petta a respingere) e poi lo hanno trovato al minuto 73 con Managhi che, imbeccato dal trequartista Bombagi, ha trovato il diagonale vincente. A quel punto la partita è praticamente finita. In classifica il Teramo sale a quota 9 (13° posto) mentre la Sicula Leonzio resta a quota 5 (terzultimo posto). Domenica la Sicula Leonzio giocherà in casa della Casertana e per il tecnico Grieco c’è l’obbligo tassativo di “fare punti”. Intanto il presidente Giuseppe Leonardi ha ordinato il silenzio stampa. “Chiedo scusa ai nostri tifosiha commentato il presidente Giuseppe Leonardisono molto amareggiato e deluso per il momento che stiamo attraversando. Non c’è nulla da dire in questo momento, bisogna solo concentrarsi sul campo e lavorare…”.