Catania, Camplone: “Con la Vibonese mi aspetto delle risposte, voglio un Catania spensierato”

Alla vigilia di Vibonese – Catania, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico rossazzurro Andrea Camplone che ha parlato del prossimo impegno in trasferta e del rientro di Biagianti e Bucolo.

Ecco le sue parole:

“Conosco molto bene l’allenatore della Vibonese. È una squadra che gioca a viso aperto con Modica che usa un 4-3-3 zemaniano molto propositivo e ci potrebbe lasciare spazio davanti. Sarà una prova di forza tra due squadre che proveranno a fare la partita. Mi aspetto delle risposte dalla squadra, mi auguro che torni ad essere spensierata”.

Sulla questione infortuni ha aggiunto: “Non c’è nessuna novità. Saporetti e Esposito stanno ancora lavorando a parte. Da valutare le condizioni di Mbende che ha subito un acciacco muscolare. Se non ce la dovesse fare daremo la possibilità  ai giovani Noce e Pino di mettersi in mostra. Noce sta bene, è un ragazzo intelligente e si sta allenando da 4 mesi, si rende conto che ha una grande opportunità. Anche Pino si sta allenando con noi. A centrocampo Bucolo è stato un mese fuori, Dall’Oglio e Rizzo sono stati fermi per qualche fastidio anche se oggi si sono allenati tutti insieme. In avanti Lele Catania non penso che possa avere spazio. Si sta allenando con la squadra ma è ancora indietro. Sicuramente lui vorrebbe giocare, partirà con la squadra perché fa gruppo ma non giocherà per precauzione.”

E sul rientro di Biagianti e Bucolo: “Sicuramente il loro reintegro ha fatto bene allo spogliatoio. C’è stata una ventata di positività ma adesso dobbiamo portarla in campo. Fascia da capitano? Non è la fascia che determina il capitano, ma quello che mostra fuori dal campo. Io la darei ogni settimana al giocatore che si è messo in evidenza anche perché ti responsabilizza. Il capitano viene scelto dalla squadra, è un leader e non è quello che porta la fascia la domenica.”