Beach handball Cup alle Capannine: il Blue Team donne vince l’argento…

Spettacolo nonostante il meteo. Soddisfazione fra i dirigenti federali nonostante l’argento. Fantastiche, ragazze! Il Blue Team femminile conquista l’argento nella Champions Cup: è l’11esima medaglia del Beach Handball italiano dal 2004 a oggi. Fantastiche ragazze! Il Blue Team femminile conquista una medaglia pesante a Catania, sulla spiaggia del Villaggio Le Capannine, dove il Blue Team femminile chiude al secondo posto la Champions Cup 2019 – considerata la Champions League della disciplina – e può gioire per un argento che lascia ben sperare in vista dell’impegno, con la maglia dell’Italia, ai prossimi Mondiali 2020 di Pescara.

Sconfitta in finale comunque che lascia un pizzico di amaro in bocca alle ragazze di Luigi Toscano, quella giunta agli shoot-out contro le spagnole di Almeria, se non altro per l’andamento del confronto. Finisce 2-1, con le italiane che trionfano nel primo set (18-16) e che, incassato il rientro delle iberiche nella seconda frazione (20-17), devono arrendersi in modo particolare a Portero, vera e propria mattatrice degli shoot-out e indubbiamente al momento una delle migliori giocatrici del pianeta. La miglior realizzatrice italiana è Vanessa Djiogap, 11 punti. Agli shoot-out finisce 7-2.

Soddisfazione in casa Blue Team anche per il premio individuale per Monika Prunster, eletta miglior portiere della manifestazione. Per l’estremo difensore, classe 1984, si tratta del secondo titolo simile, dopo la nomina di miglior portiere agli Europei del 2015 a Lloret de Mar (Spagna).

BLUE TEAM MASCHILE COSI’ COSI’ – E gli uomini? Per la formazione maschile, invece, la Champions Cup si chiude al 10° posto dopo la sconfitta nel match di piazzamento di questa mattina contro i danesi del Rodby (2-0).