Centro Diurno “La Primavera” di Librino: la protesta in piazza Duomo “serve” a prorogare di 10 giorni la chiusura…

Quanto meno la protesta è servita a qualcosa. L’ordinanza che prevedeva la chiusura del centro diurno associazione primavera di Librino è stata prorogata di dieci giorni. L’11 novembre con un tavolo tecnico si cercherà di trovare una soluzione, sperando così che questo momento di tensione si possa superare… Si sfogano i dipendenti del centro diurno associazione primavera di Librino, qualcuno fino a sentirsi male…
Una protesta a piazza Duomo, un movimento che nasce spontaneo, per chiedere di  essere ascoltati, per ricevere risposte. Da ben vent’anni il centro diurno è attivo a Librino ed opera a supporto di famiglie disagiate, in particolare di minori, fornendo loro servizi assistenziali, di formazione, attività educative, ricreative e culturali. La decisione di chiuderlo sarebbe stata presa dal comune di Catania. 100 persone rimarrebbero a casa, ben 160 bambini perderebbero l’assistenza e soli a venti minori del tribunale dei minorenni verrebbe conservato il mantenimento… PrimaveraPer quel che concerne l’istituto educativo assistenziale dell’associazione primavera… resterebbero a casa 30 persone, circa il 50 per cento della forza lavoro. Delusi, arrabbiati, amareggiati, si sentono così i dipendenti, e non solo per il lavoro che potrebbero perdere, ma per la missione che non potrebbero continuare, quella di essere di appoggio, di supporto, di aiuto a  famiglie e a bambini che ne hanno l’estrema necessità…