Il Catania reagisce sul campo: 2-1 in trasferta sul Potenza e qualificazione ai quarti di Coppa Italia

Dopo una mattinata movimentata a causa della vile aggressione sul traghetto subita da Pietro Lo Monaco, con la reale ipotesi di non scendere in campo (la squadra stava per rientrare in sede…), il Catania ha reagito, vincendo sul campo una gara difficile; al “Viviani” la squadra di Lucarelli supera il Potenza 2-1 al termine di una prestazione gagliarda e intrisa di orgoglio, senza Lodi (nemmeno convocato) con Biagianti e Mazzarani in panchina; bravo il portiere Martinez che ha negato più volte il gol alla formazione di Rafaele; la gara valevole per gli ottavi di Coppa Italia Serie C, consente ai rossazzurri di ottenere il pass per i quarti. I gol: Di Piazza su rigore (fallo netto di Di Somma) sul finire del primo tempo; nella ripresa al 21′ pareggio del brasiliano Franca (appena entrato al posto di Longo) che solo soletto in area trova la traiettoria per battere Martinez e vantaggio definitivo del Catania col catanese Biondi al 24′ che imbeccato da Calapai, colpisce di testa battendo Ioime. Lucarelli nel suo 4-3-3 di partenza, ha poi inserito Rizzo, Catania, Curiale e dall’Oglio. Un successo che riporta un pò di serenità all’interno dell’ambiente rossazzurro. Domenica primo dicembre il Catania in campionato giocherà a Rieti.

POTENZA (3-4-3): Ioime; Di Somma, Emerson, Silvestri; Viteritti, Coppola, Iuliano, Panico (63′ Dettori); Vuletich (80′ Curiale), Longo (63′ Franca), Souarè. A disp.: Breza, Sepe, Sales, Giosa, Isgrò, Nembot, Ricci, Ferri Marini. All. Raffaele.

CATANIA (4-3-3): Martinez; Calapai, Noce, Silvestri, Marchese; Biondi, Bucolo, Llama (85′ Rizzo); Barisic (70′ Catania), Di Piazza (77′ Curiale), Di Molfetta (70′ Dall’Oglio). A disp.: Furlan, Pinto, Biagianti, Esposito, Mazzarani, Distefano, Rossetti. All. Lucarelli.

ARBITRO: Carella di Bari (Gregorio-Mittica).

RETI: 40′ rig. Di Piazza, 66′ Franca, 69′ Biondi

NOTE: la squadra del Catania, per protesta, è scesa in campo con 15′ di ritardo (per le vicende legate all’aggressione subita da Lo Monaco). Nel settore ospiti presenti una ventina di tifosi etnei che hanno esposto uno striscione che inneggiava al numero di matricola della società rossazzurra (11700). Ammoniti: Marchese, Coppola, Di Somma, Di Piazza, Emerson, Viteritti, Iuliano, Llama, Martinez.