Vicenda Lo Monaco: la Digos arresta il capo storico degli Irriducibili

Rosario Piacenti, conosciuto come Saro,  54 anni, leader storico degli “Irriducibili” della tifoseria organizzata della Curva Sud del Catania, sarebbe l’aggressore di Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Calcio Catania (aggressione avvenuta il 27 novembre scorso sul traghetto). L’uomo è stato arrestato con l’accusa di violenza privata dagli agenti della Digos di Catania, in collaborazione con i colleghi di Reggio Calabria. Le indagini della Digos (come ha confermato la dirigente Marika Scacco) etnea erano state avviate subito dopo l’aggressione fisica e verbale subita da Lo Monaco ad opera di alcuni ultras catanesi a bordo del traghetto partito da Messina in direzione Villa San Giovanni. Grazie ai filmati dal sistema di video-ripresa installato sul traghetto è stato identificatoil capo ultras, il quale, dopo essersi avvicinato al bancone del bar dove Lo Monaco stava facendo colazione, gli ha sferrato un violento schiaffo, facendogli volare gli occhiali e colpendolo  una seconda volta. L’uomo è sotto osservazione da tempo da parte delle forze dell’ordine, in quanto anche durante le partite del Catania avrebbe assunto un atteggiamento di ostilità nei confronti di Lo Monaco, una posizione che si è concretizzata in cori ingiuriosi nei suoi confronti, in scritte murarie rilevate in varie zone del centro cittadino e in striscioni offensivi rinvenuti in numerosi punti della città.  Intanto sta esaminando i filmati per individuare gli altri ultras che quel giorno si trovavano sul traghetto insieme a Piacenti (ed erano presenti al momento dell’aggressione) ai quali sarà applicato il Daspo e la Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza.