Pallamano, Serie A2: il Mascalucia conquista punti importanti contro il Putignano…

Ciò che doveva fare la Darwin Tech Mascalucia contro il Putignano era vincere, e lo ha fatto. Nella settima giornata del campionato di Serie A2 di pallamano maschile, i ragazzi di mister Cardaci hanno infatti battuto i pugliesi per 29-24, in un PalaWagner come sempre caloroso e di grande sostegno. Questi 2 punti, che arrivano dopo 2 sconfitte consecutive fuori casa, permettono così ai mascaluciesi di risalire, in una classifica veramente corta, a quota 6 punti, occupando il 4° posto. Per i pugliesi di coach Perrini, invece, continua la scia di sconfitte in questo campionato: 7 su 7 giornate, unica squadra del girone ancora a 0 punti che non riesce a staccarsi dall’ultimo posto.

Quella che si è giocata al PalaWagner è stata una partita dall’agonismo acceso, sì, ma che ha sempre visto le due compagini rispettarsi l’un l’altra. A mettere la palla in rete per primo è stato il Putignano che poi, nei primi undici minuti di gioco, è riuscito a tenere il ritmo del Mascalucia portandosi sul 4 pari. Cambia poi il piglio del sette mascaluciese, che sigla reti in sequenza e al sedicesimo minuto si trova già sull’8-5, complice anche la difesa pugliese che lascia ampio spazio ai mascaluciesi in area. Al 22°, il Putignano rimane poi a giocare in 5 a causa di due espulsioni temporanee, rendendo la vita ancora più semplice al Mascalucia che però, concede loro persino un rigore al 27°. Il primo tempo si chiude sul 17-9 per la squadra di casa, che a questo punto deve solo gestire il vantaggio.

Ad aprire il secondo tempo sono i mascaluciesi Xhetani e Consoli, protagonisti di due gol spettacolari. All’ottavo minuto, il parziale è di 22-13 con la difesa mascaluciese che lavora bene e forma una corazzata, concedendo di tanto in tanto qualche spiraglio agli avversari che studiano forse troppo le mosse da fare. Qualcosa cambia in campo negli ultimi dieci minuti: sale il nervosismo in casa Putignano, con coach Perrini che viene persino ammonito, mentre in casa Mascalucia esce il portiere Pradas Murcia (autore di un’ottima prestazione) per lasciare spazio al giovane Coppola, che più volte sarà determinante. Infatti, un calo di concentrazione dei mascaluciesi (specialmente in difesa) permette ai pugliesi di assottigliare il divario e portarsi a -4 dai padroni di casa, quando mancano poco meno di 5 minuti alla fine del match. Tra un tentativo e l’altro da parte di entrambe le squadre, la Darwin Tech chiude il match sul 29-24, conquistando così una vittoria che vale tanto. Già da martedì, però, il Mascalucia tornerà ad allenarsi in vista del derby di sabato prossimo, quando al PalaWagner sfiderà il CUS Palermo, che nella gara d’andata si è dimostrato un avversario difficile da battere.