Fontanarosa presenta la nuova stagione del comitato siculo della FISI e avverte: “Nuove energie con i giovani, ma ancora troppe incertezze…”

Giovanni Saeli

Il comitato siculo della FISI (Federazione Italiana sport invernali) riparte dal futuro parola del presidente Nuccio Fontanarosa che, ieri sera ospite a Salastampa, ha fatto il punto della situazione: si riparte da un gruppo giovanissimo di 9 atleti che dopo il primo “common training” svolto a settembre al Passo dello Stelvio, si preparano per la rifinitura della preparazione atletica in programma dall’11 dicembre al “Passo Monte Croce”.

Una volta terminata la rifinitura, si partirà subito con i primi impegni ufficiali di stagione previsti al 3 al 5 gennaio ad Ovindoli (AQ) che anticipano i campionati regionali e nazionali a cui il comitato siculo prende parte grazie ad una attenta e puntigliosa programmazione da parte di Fontanarosa ed i suoi dirigenti.

Il comitato siculo però non è solo sci alpino ma anche sci di fondo e skiroll: quest’ultima disciplina vede i fondisti sostituire le rotelle dagli sci, così da gareggiare sulle strade… del Trentino Alto Adige però o di altre regioni del Nord, considerando che in Sicilia le strade malmesse non assicurano agli atleti una discesa in sicurezza.

Per vedere il comitato siculo sciare in casa sulle piste di Piano Battaglia nel Palermitano, bisognerà aspettare, oltre alla neve, gli affidamenti delle piste per la stagione 2019-2020: puntuale l’appello del presidente Fontanarosa alla città metropolitana, titolare degli impianti, affinché l’affidamento non cada nella trappola della burocrazia. Si attende solo la neve invece per sciare a Etna Nord (Linguaglossa), oltre che Etna Sud (Nicolosi) dove sarà aperta la Montagnola…Il Comitato ha pure omologato una pista per lo sci di fondo di due km e mezzo a Cesarò, una posibilità in più per gli appassionati di questa disciplina.

Il presidente Fontanarosa a Salastampa ha chiarito alcuni aspetti: “Il problema purtroppo è che spesso i gestori della macchina amministrativa non conoscono il mondo dello sci e non sanno cosa fare e sovente non si fanno consigliare; quando andiamo a parlare con gli organi competenti, ci prendono per extraterrestri, come se venissimo dalla luna, perchè sconoscono le norme…”.

I problemi organizzativi e strutturali però non hanno mai fermato il presidente Fontanarosa che ormai da diversi anni programma allenamenti e gare agli atleti siciliani a Piancavallo, in Friuli, confermando la crescita esponenziale della FISI in Sicilia e la promozione all’esterno, con grande spirito di sacrificio di tutto il comitato siculo, oltre che del suo stesso presidente.