Catania a fatica sul Rende, Biondi regala 3 punti preziosi in uno stadio semivuoto…

Un sussulto: il gol del catanese Kevin Biondi dopo 6 minuti di gioco e poi tanta buona volontà nella speranza di centrare il raddoppio. Ma anche qualche rischio di troppo (traversa del Rende). Alla fine il Catania supera la squadra ultima in classifica, soffrendo più del previsto in uno stadio Massimino poco popolato (tremila presenze circa), sotto gli occhi di Francesco Ghirelli, presidente della Lega che ha tessuto le lodi al direttore generale Pietro Lo Monaco per i fatti di due settimane fa. In campo? Una partitaccia, onestamente. Al Catania gli attaccanti continuano a non segnare (Di Piazza svogliato…) e il Rende francamente sarebbe una squadra di metà classifica anche in Serie D.  Lucarelli comunque a fine gara si è dichiarato soddisfatto (tre vittorie di fila fra campionato e Coppa: Potenza, Rieti e Rende), mercoledì è in programma il recupero a Pagani, domenica 15 match a Teramo (poi il 18 a Catanzaro per la Coppa e il 22 si chiude l’anno solare con l’Avellino al Massimino): due trasfert, le prossime, che ci diranno se il Catania è realmente guarito, al di là del sesto posto ottenuto…