L’Acireale di Pagana sontuoso, travolto il Palermo al Barbera 3-1…

Capolavoro tattico dell’Acireale di Peppe Pagana (tecnico sprecato per la categoria) che al Barbera passa trionfalmente con un 3-1 che non ammette repliche. Squadra duttile quella acese: pressing e veloci ripartenze. L’Acireale si conferma bestia nera del Palermo ed espugna il campo della capolista davanti a 15.407 spettatori; la classifica? I granata accorciano le distanze da dodici a nove punti di distacco dalla squadra di Pergolizzi. Ne approfitta anche il Savoia,  che vince in extremis con l’Acr Messina e sale a meno 5 dai rosanero. Il Palermo non ha la certezza matematica del titolo di campione d’inverno, ma questo è un dettaglio rispetto alle preoccupazioni di natura tecnico-tattica . A decidere la partita le reti granata di De Felice, Savonarola e Rizzo. Per i rosanero gol di Kraja. Felici gli oltre 700 tifosi acesi che hanno seguito la squadra al Barbera. Domenica all’Aci Galatea, i granata sfideranno il Giugliano, i rosa giocheranno a Castrovillari.

PALERMO: Pelagotti, Doda, Accardi,  Lancini, Vaccaro (75’Lucera); Martin, Martinelli, Langella (55’ Kraja); Ambro (55’ Ficarrotta), Santana (23’ Ricciardo ), Felici. All. Rosario Pergolizzi: 5,5

ACIREALE: Pitarresi, Cannino, Silvestri, Ba, 5 Sicignano, Orlando, Savanarola (cap.), Mauceri (81 Mansueto), Arena (61’Barbagallo), Rizzo, De Felice (75’ Ouattara). All. Peppe Pagana: 8

ARBITRO: Valerio Crezzini (Siena).

RETI: 33’ De Felice; 51’ Savanarola; 56’ Kraja; 84’ Rizzo;

NOTE: spettatori 15.407. Ammoniti 13’ Doda; 30’ Cannino; 63’ Vaccaro; 66’ Lancini;  Savanarola; espulso Lancini 82’ (doppia ammonizione), terreno in buone condizioni, giornata soleggiata.