Vandalizzata la sede del gruppo scout Agesci Ramacca 1

Si è registrato purtroppo nelle ultime ore un nuovo caso di vandalismo ai danni di un gruppo scout siciliano.

È stata infatti vandalizzata da ignoti la sede del gruppo AGESCI Ramacca 1.

In Sicilia quest’ultimo è il terzo caso nel giro di appena quattro mesi. Tra Ottobre e Novembre 2019 sono stato danneggiate infatti anche le sedi dei gruppi Marsala 2 e Catania 5.

L’azione sembrerebbe essere un’intimidazione verso il gruppo dell’associazione educativa che da anni gestisce l’immobile confiscato alla mafia.

1

Come si può notare dalle foto sono state divelte le porte e gli infissi della base “Falco Pellegrino”, un gesto vile, compiuto da chi, schiavo di una certa mentalità non capisce il senso ed il valore dei beni comuni.

2

<<Un atto che ci mortifica come scout e come cittadini>>, affermano Luana e Davide, capi del gruppo di Ramacca. <<Abbiamo investito tempo e denaro in questo luogo per renderlo migliore e fruibile a tutti, è il simbolo della nostra lotta alla mafia>>.

In seguito a quanto accaduto non ha tardato ad arrivare il comunicato dei responsabili regionali dell’AGESCI, Marilena Galletta e Giulio Campo che subito si sono mostrati vicini ai ragazzi ed ai capi del gruppo: <<non abbasseremo la guardia, non possiamo che condannare questo gesto vigliacco>> hanno affermato.

Sul sito dell’Agesci  è possibile sostenere l’associazione grazie al fondo “Piu belle di prima”, costituito a beneficio di tutti i gruppi Scout che hanno subito atti vandalici.

Al gruppo di Ramacca e all’AGESCI la solidarietà di chi scrive e di tutta la redazione di  SICRAPRESS.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...