Catania, nel silenzio di Torre del Grifo si lavora per salvare il salvabile…

Il Catania ritorna al lavoro a Torre del Grifo per preparare il prossimo impegno di campionato contro il Monopoli in programma domenica alle 15. L’aria però che si respira in via Magenta non è proprio delle migliori dopo la sconfitta in Coppa Italia contro la Ternana (unita a quella di campionato a Viterbo), il calciomercato ormai agli sgoccioli (che non sembra promettere bene) e la squadra chiusa in un silenzio stampa che appesantisce ancora di più la situazione. Domenica dunque si prospetta un Massimino semi deserto per una partita in cui i rossazzurri saranno chiamati ancora una volta ad un’impresa vista l’emergenza che obbliga il tecnico a delle scelte quasi obbligate.

Tra voci di mercato in cui, proprio nelle ultime ore, sembrerebbero coinvolti Sarno e Mazzarani, si sommano le assenze importanti tra cui per infortunio quella di Curiale, attualmente unica punta nella rosa del Catania, e degli squalificati Rizzo e Calapai (il primo per due turni, il secondo per uno). Ritorneranno però tra i disponibili, dopo aver scontato un turno di squalifica, Esposito e Silvestri che rimpolperanno il reparto difensivo a Viterbo in evidente difficoltà.

Chissà se Lucarelli riserverà delle sorprese o riproporrà il 3-5-2 come fatto domenica scorsa con in attacco Barisic e Sarno contro il probabile 3-5-2 di Scienza che arriverà al Massimino con l’obiettivo di mantenere il 4º posto e tenere alta la pressione nei confronti della Ternana. 

Oggi per i rossazzurri programmi differenziati con defaticamento e rigenerazione per i giocatori scesi in campo a Terni e sessioni di forza in palestra e in campo per gli altri. Domani in programma una seduta pomeridiana prima della rifinitura e delle convocazioni previste nella giornata di sabato.