Pallanuoto: l’Ortigia tenta il “miracolo” contro i Titani del Pro Recco, Telimar al bivio…

Archiviati gli Europei di nuoto disputati a Budapest (vinti dall’Ungheria ai rigori sulla Spagna), sabato 1 febbraio la Serie A1 di pallanuoto riaccende i motori e si prepara per lo sprint finale che vedrà le 3 siciliane protagoniste: in A1 femminile la capolista Ekipe Orizzonte Catania sarà impegnata alla piscina ligure Vassallo contro il Bogliasco; l’Ortigia Siracusa ospiterà alle ore 15.00 la corazzata Pro Recco (14 scudetti vinti consecutivamente dal 2006): i biancoverdi, secondi in classifica, proveranno a mettere in difficoltà i campioni d’Italia in carica, anche se, la partita sarà verosimilmente un test importante per gli uomini di Piccardo, un test utile per capire quanto (tecnicamente e tatticamente) è lontana la formazione siracusana dai liguri, formazione di Titani; servirà un miracolo, diceva qualcuno a Siracusa alla fine dell’allenamento di rifinitura…

Capitolo salvezza. Dall’altra punta della Sicilia, il Telimar Palermo (ore 18) sarà impegnato in casa nello scontro salvezza contro i napoletani della CN Posillipo in un vero e proprio match da dentro o fuori per la compagine di mister Quartuccio: vincere per superare i napoletani e avvicinarsi alla la zona franca della classifica, se dovesse perdere, la squadra palermitana sprofonderebbe nellle secche dei play-out retrocessione.

In foto: Mario del basso, attaccante del  Telimar Palermo