Precipita aereo leggero decollato da Catania: morti l’esperto pilota e un giovane allievo

Incidente aereo stamani fra Catania e Siracusa, esattamente fra Lentini e Francofonte. Due sono le vittime. Dopo il decollo avvenuto stamani dall’aeroporto Fontanarossa, è precipitato l’aereo leggero (Tecnam P2002) dell’Aeroclub di Catania: hanno perso la vita un pilota esperto dell’Alitalia, Stefano Baldo, di 53 anni, e un allievo dell’istituto aeronautico di Catania, Gioele Bravo, di 20 (nato ad Aosta), le due vittime che erano a bordo del piccolo aereo precipato nel siracusano. Istruttore valido, Baldo aveva studiato all’Accademia navale di Livorno e aveva volato per la Marina militare italiana, svolgendo anche il ruolo di istruttore. Aveva al suo attivo molte ore di volo. Indagini sono in corso per accertare le cause della tragedia. Secondo quanto si è appreso, l’aereo, decollato da Catania, era impegnato in un volo di addestramento quando, a circa mille metri d’altezza, è precipitato schiantandosi al suolo e prendendo in parte fuoco. Sul posto, scattato l’allarme, sono intervenuti i vigili del fuoco ed il personale del 118 con l’elisoccorso ma per i due occupanti non c’è stato nulla da fare. Il velivolo, per motivi ancora da accertare, ha perso quota per poi schiantarsi al suolo. La Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta per cercare di comprendere i motivi dell’incidente.