Catania, c’è la Reggina: prezzi invitanti ma il pensiero è altrove…

“Solo per amore”, così recitava lo striscione dei tifosi rossazzurri che giovedì pomeriggio, in occasione della semifinale di Coppa Italia, sono rientrati in Curva Nord per sostenere la loro squadra. E nonostante il Catania non sia riuscito ad andare oltre lo 0-0 contro la Ternana, chiudendo ufficialmente questo capitolo, a fine partita i rossazzurri hanno ricevuto soltanto applausi dallo Stadio Angelo Massimino. Segnale che forse qualcosa sta cambiando? A detta di mister Lucarelli, quel Catania è stato il migliore che lui stesso abbia visto sin dal suo ritorno sulla panchina rossazzurra. Così, dopo questa dimostrazione d’orgoglio, il Catania non può far altro che puntare tutto sul campionato e tornare al Massimino dove, domani pomeriggio, è chiamato ad affrontare la capolista Reggina.

Un match decisamente impegnativo e non facile per i rossazzurri nella 26^ giornata del campionato di serie C (girone C), contro un avversario che meritatamente occupa il primo posto in classifica a quota 59 punti. Ma il tecnico rossazzurro, intervenuto questa mattina in conferenza stampa a Torre del Grifo, sembra felice nel dover affrontare un avversario importante come la Reggina: “Forse meglio giocare contro un avversario del genere. Anche se stanchi, ci consente di rimanere sul pezzo. Se fosse arrivata una squadra alla nostra portata, probabilmente saremmo arrivati un po’ scarichi. Spero, invece, che l’arrivo della capolista faccia sì che si riesca ad allungare dal punto di vista mentale questa ferocia agonistica che domani dobbiamo avere più che mai.” Sembra, dunque, che il Catania si sia lasciato alle spalle l’ultima tribolata settimana di mercato per concentrarsi sul match di domani, per cui i rossazzurri hanno già svolto la seduta di rifinitura in mattinata. Contro i calabresi, mister Lucarelli probabilmente risceglierà il 4-2-3-1 ma non potrà ancora contare su Curiale, Dall’Oglio, Noce e Saporetti che dovrebbero rientrare tra 15-20 giorni; potrebbe invece pensare di sfruttare la presenza del neo acquisto Beleck (che ha esordito giovedì contro la Ternana) per creare una soluzione tattica diversa: “Noi giochiamo con 4 attaccanti, però Beleck è uno di quelli che può fare a sportellate con le difese avversarie e darci un riferimento in avanti importante. Può anche darci una soluzione tattica diversa e meno prevedibile, perché ora abbiamo un riferimento centrale che permette anche l’inserimento alle spalle dei trequartisti.”

In occasione del big match contro la Reggina, inoltre, la società riserva agli abbonati rossazzurri (che potranno utilizzare regolarmente il proprio abbonamento) la possibilità di acquistare un secondo biglietto a metà prezzo ed esclusivamente online, da destinare ad un’altra persona per il medesimo settore. Questi i prezzi nel dettaglio: Curve – 5 euro; Tribuna B – 8 euro; Tribuna A – 10 euro; Tribuna Elite – 23 euro. Un modo, magari, per cercare di prolungare quel segnale di ravvicinamento di giovedì? Intanto, in attesa del fischio d’inizio fissato per domani alle 15, ecco i convocati di mister Lucarelli: PORTIERI  1 Jacopo Furlan, 22 Miguel Ángel Martínez; DIFENSORI 26 Luca Calapai, 28 Andrea Esposito, 15 Giovanni Marchese, 3 Moïse Emmanuel Mbende, 20 Giovanni Pinto, 5 Tommaso Silvestri; CENTROCAMPISTI  27 Marco Biagianti, 21 Kevin Biondi, 25 Orazio Di Grazia, 19 Kalifa Manneh, 32 Andrea Mazzarani, 18 Giuseppe Rizzo, 16 Francesco Salandria, 4 Bruno Leonardo Vicente, 6 Nana Addo Welbeck-Maseko; ATTACCANTI 17 Maks Barisic, 9 Leo Steve Beleck A’Beka, 7 Gabriele Capanni, 10 Alessio Curcio, 8 Davide Di Molfetta.

ARBITRO: Ermanno Feliciani (sezione A.I.A. di Teramo)

ASSISTENTI: Gabriele Nuzzi (Valdarno) e Dario Garzelli (Livorno)