Elezioni comunali rinviate al 14 giugno, eventuali ballottaggi domenica 28…

La decisione era nell’aria. Ed è arrivata l’ufficialità. E il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, a fronte dell’emergenza coronavirus in atto in Sicilia e in tutta Italia, non ha perso tempo per comunicare la variazione. D’’intesa con l’assessore alle Autonomie Locali Bernadette Grasso, ha disposto il rinvio delle elezioni comunali nell’isola, previsti in 38 Comuni, 9 dei quali in provincia di Catania: Bronte (proporzionale, 16), Maniace (maggioritario, 12), Mascali (maggioritario, 16), Milo (maggioritario, 10), Pedara (maggioritario, 16), San Giovanni la Punta (proporzionale, 16), San Pietro Clarenza (maggioritario, 12), Trecastagni (maggioritario, 16) e Tremestieri Etneo (proporzionale, 16).. Le consultazioni erano in programma il 24 maggio e slitteranno al 14 giugno, con eventuale ballottaggio domenica 28 giugno “a causa di doverose misure di protezione della salute pubblica”.