Tutti i consiglieri comunali di Catania (nessuno escluso) chiedono di bloccare treni e traghetti…

Tutti uniti ma distanti. Ma stavolta (una delle poche, a dire il vero) sono tutti d’accordo. In un documento unitario i consiglieri Comunali di Catania dei gruppi consiliari Diventerà Bellissima, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Grande Catania, In campo con Pogliese, Italia Viva, Movimento 5 stelle, MuovitItalia e Salvo Pogliese Sindaco-una scelta d’amore per Catania, chiedono “ulteriori misure restrittive nei confronti di coloro che continuano ad arrivare dal nord, vanificando i sacrifici di tutti i siciliani che stanno rispettando le prescrizioni. È necessario bloccare definitivamente  l’ingresso in Sicilia, se necessario anche mediante lo stop dei treni e dei traghetti, nel rispetto delle regole e per la sicurezza della salute e adottare misure idonee a fermare il contagio, compreso urgenti iniziative per i necessari controlli sanitari sulle centinaia di passeggeri che stanno continuando ad arrivare dal Nord disponendo che il Dipartimento Regionale della Protezione Civile possa verificare la provenienza dei passeggeri e il loro stato di salute”.

I consiglieri etnei richiedono inoltre “un intervento forte ed immediato del governo nazionale e regionale e non solo nel rispetto dei siciliani che continuano a sacrificarsi rimanendo chiusi nelle proprie case, ma anche e soprattutto nel rispetto degli sforzi generosi  del personale sanitario che opera in condizione di urgenza ed emergenza, a cui va il ringraziamento del popolo siciliano che affronta con responsabilità le difficoltà e gli obblighi stabiliti. Non capire tutto ciò -proseguono i consiglieri comunali etnei- inevitabilmente vorrà dire creare i presupposti per una strage e i responsabili non sarebbero solo coloro che salgono su quei treni ma soprattutto le Autorità che consapevolmente permettono loro di farlo. Oggi è il tempo dell’unità, della solidarietà e delle scelte coraggiose, per il bene dei cittadini e della nostra intera Nazione.”