Coronavirus, oltre 150mila contagi nei 10 paesi più colpiti, il mondo si accorge della pandemia

Mercoledì 11 Marzo l’organizzazione mondiale della sanità ha annunciato che quella causata dal coronavirus può essere considerata a tutti gli effetti una pandemia.

Pandemia, dal greco di pân “tutto” e dêmos “popolo” una situazione di emergenza quindi che avrebbe a che fare con l’intera popolazione mondiale!

Il pianeta però pare accorgersene solo adesso…

Oggi, per la prima volta infatti il numero di vittime per il coronavirus  nel mondo ha superato il numero registrato in Cina.

Stando ai dati infatti le vittime fuori dai confini cinesi sarebbero 3.241, 28 in più quindi rispetto ai 3.213 registrati da Pechino, che oggi ha annunciato 16 nuovi casi di contagio.

Il numero di contagi pare crescere di giorno in giorno in modo esponenziale, sarebbero oltre 150mila i casi accertati solo tra i 10 paesi più colpiti, con Cina e Italia davanti a tutti.

Di fronte a queste cifre la Russia avrebbe deciso di chiudere l’utlimo confine aperto, quello con la Bielorussia, l’America da domani chiuderà i bar e i ristoranti di New York e tutti casinò di Las Vegas, chiuse anche le frontiere argentine mentre la sanità privata spagnola sarà messa al servizio di quella pubblica.

Il mondo cambia quindi di fronte alla pandemia e probabilmente quando l’emergenza sarà rientrata niente sarà più come prima.