I giudici: “Socialmente non è pericoloso”, dissequestrati i beni di Mario Ciancio. Le motivazioni nel dettaglio…

Dissequestrati i beni dell’imprenditore ed editore Mario Ciancio Sanfilippo. Lo ha stabilito la Corte d’Appello. Il provvedimento di sequestro era stato disposto dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Catania, il 20 settembre del 2018. Tra i beni dissequestrati ci sono le società che controllano i quotidiani La Sicilia e Gazzetta del Mezzogiorno e le emittenti televisive Antenna Sicilia e Telecolor. Nelle motivazioni i giudici hanno ritenuto valida la “mancanza di pericolosità sociale” dell’editore e imprenditore. Ecco il decreto:

decreto 9.18 mp